Home Soluzioni progettuali Performance, efficienza, sicurezza e connettività: Hilti scrive il futuro dell’edilizia, con la...

Performance, efficienza, sicurezza e connettività: Hilti scrive il futuro dell’edilizia, con la piattaforma Nuron

Il futuro è un cantiere senza fili, con strumenti che avranno necessità di sempre più energia. Nuron supera i limiti dei sistemi tradizionali

103

Hilti – gruppo multinazionale che fornisce all’industria mondiale delle costruzioni e dell’energia prodotti, sistemi, software e servizi tecnologicamente all’avanguardia – sta lanciando sul mercato italiano la sua nuova piattaforma cordless Nuron. Un ecosistema progettato per rispondere alle sfide quotidiane del mondo dell’edilizia, coniugando circa 70 attrezzi senza filo da 22V, 4 batterie, 2 caricabatterie, un’interfaccia innovativa e servizi IoT.

Performance, efficienza, sicurezza e connettività: con Nuron non si scende a compromessi ed è possibile migliorare la gestione del lavoro in cantiere, ottimizzando tempi, risorse e costi.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

Performance e flessibilità senza compromessi

Il futuro è un cantiere senza fili, con strumenti che avranno necessità di sempre più energia. Nuron supera i limiti dei sistemi tradizionali. Grazie alla nuovissima interfaccia attrezzo-batteria e alle batterie agli ioni di ultima generazione, garantisce la medesima potenza delle soluzioni con cavo e a gas. Inoltre, è ideale per qualsiasi tipologia di lavoro, dagli avvitamenti, alle operazioni di taglio o con martelli demolitori. Dispone di un’alta autonomia di carica, permettendo per esempio di demolire mezza tonnellata di calcestruzzo con una coppia di batterie, o 1,5 tonnellate aggiungendo la custodia opzionale per batterie grandi.

Anche per le applicazioni più leggere, Nuron assicura un incremento della durata della carica, per vantaggi evidenti in cantiere in termini di performance, velocità e riduzione dei costi. Ad esempio, il tassellatore TE 6-22 permette di realizzare il 45% in più di buchi rispetto agli standard sul mercato con un’unica ricarica e l’avvitatore a impulsi SIW 8-22 il 35% in più di serraggi.

Leggi anche: Hilti al SAIE presenta la nuova piattaforma Nuron

Parole d’ordine: efficienza e ottimizzazione

La gestione di differenti fonti di alimentazione e sistemi cordless a batteria su diverse ubicazioni può essere un problema – per non parlare dei costi e del tempo che questo comporta. La portata innovativa di Nuron è racchiusa nella sua semplicità e praticità: permette, infatti, di rispondere a tutte le applicazioni con un’unica piattaforma e un unico voltaggio, limitando il ricorso a strumenti che utilizzano altre fonti di alimentazione.

In questo modo, Hilti ottimizza il parco attrezzi, il numero di batterie e assicura una maggior flessibilità in cantiere.

La sicurezza è garantita

Garantire la salute degli operatori è un must per Hilti. Per questo l’Azienda ha studiato un nuovo design più leggero e compatto per gli attrezzi e ha sviluppato nuove funzionalità, uniche sul mercato, che li rendono ancora più sicuri ed ergonomici. Prendendo come punto di riferimento le regolamentazioni internazionali, il team di esperti Hilti si è impegnato a migliorare gli standard, per garantire agli operai condizioni di lavoro ancora più ottimali e incrementare la produttività in cantiere.

Ulteriori benefici sono la possibilità di lavorare anche in spazi ridotti e l’ottimizzazione delle potenze richieste, per una conseguente riduzione dei costi.

Foto 1_Smerigliatrice Nuron ©HILTI 2022

Con Nuron, anche le operazioni generalmente più rischiose, come quelle di taglio, diventano sicure: ne è un perfetto esempio la smerigliatrice cordless AG 6D-22 per dischi di diametro fino a 125 mm. Hilti ha brevettato il comando tattile SensTech che sostituisce la tradizionale paletta meccanica, assicurando un attrezzo snello, dotato di blocco di sicurezza, che spegne automaticamente l’attrezzo quando l’operatore stacca la mano, ad esempio in caso di caduta accidentale. Inoltre, l’esclusivo 3D Active Torque Control (ATC) elimina il rischio di contraccolpi, in qualsiasi direzione.

Infine, sono degni di nota: il sistema di Riduzione delle Vibrazioni (AVR), che diminuisce al minimo le vibrazioni mano-braccio, permettendo così di operare in un ambiente confortevole, più a lungo; la soluzione per la rimozione della polvere (DRS), che rende possibile lavorare in un ambiente quasi del tutto privo di polvere. Quest’ultima caratteristica permette anche di migliorare la “salute dell’attrezzo”.

Grazie a Nuron, la connettività arriva in cantiere

Nuron è una delle più importanti innovazioni nella storia di Hilti. L’azienda è partita dai prodotti e negli anni 2000 ha lanciato i primi servizi: introdurre la connettività IoT, per offrire ai Clienti una soluzione completa che integrasse questi due aspetti, è stata una naturale evoluzione. Nuron è ora in grado di rispondere ad ogni esigenza in cantiere, sfruttando anche i vantaggi tecnologici del cloud.

Le batterie intelligenti di Hilti sono il vero cuore della piattaforma: raccogliendo e trasferendo i dati relativi agli strumenti, mettono in collegamento diretto il cantiere e il Cliente. Le imprese possono così ottimizzare notevolmente il parco attrezzi, per una migliore gestione di tempo, risorse e lavoro sul campo.

Foto 2_Caricabatteria Nuron ©HILTI 2022

Tre le principali funzioni della connettività, ovvero il monitoraggio dello stato della batteria, il rilevamento dell’ultima posizione di ricarica e la raccolta di dati sull’utilizzo. Queste informazioni possono così essere utilizzate per garantire agli operatori di lavorare sempre in condizioni ottimali e inviare avvisi immediati laddove sia necessario un intervento, in ottica di manutenzione predittiva.

Inoltre, in combinazione con i servizi Hilti, come ON!Track e Fleet Management, i dettagli resi disponibili tramite la connessione al cloud possono essere utilizzati per individuare e analizzare interessanti insights.

Monitorando in tempo reale lo stato del parco attrezzi, ad esempio, è possibile localizzare attrezzature mancanti o identificare attrezzi poco utilizzati o in esubero. Alessandra Tovo, Project Manager Nuron di Hilti Italia, dichiara: “Abbiamo presentato in anteprima Nuron al mercato italiano al SAIE e ora stiamo portando questa innovazione in tutta Italia, con il Nuron Roadshow: il nostro truck Hilti percorrerà la penisola con un tour di più di 20 appuntamenti. Un’occasione per essere ancora più vicini ai Clienti e permettere loro di assistere a dimostrazioni pratiche e testare in prima persona le novità, guidati dai nostri esperti”.

Foto 3_Alessandra Tovo, Project Manager Nuron di Hilti Italia

>> Stai seguendo un progetto? In questa sezione proponiamo soluzioni che possono aiutarti nella scelta di prodotti e tecniche da applicare in cantiere

La Fiera SAIE di Bologna ha dato, quindi, il via ad un’esperienza tutta da vivere: per ben due mesi, il Nuron Roadshow toccherà gran parte dell’Italia, dando finalmente la possibilità ai Clienti su ogni tappa di scoprire tutti i vantaggi in termini di tecnologia, efficienza, performance, sicurezza e connettività che rendono Nuron un’innovazione senza precedenti. Il calendario completo con date e location è disponibile direttamente sul sito Hilti, dove è possibile iscriversi alla tappa preferita.

Per ulteriori informazioni su Nuron
hilti.it

Consigliamo


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here