Home Permessi edilizi Catasto Verifica conformità edilizia-urbanistica e catastale: la check list della documentazione necessaria

Verifica conformità edilizia-urbanistica e catastale: la check list della documentazione necessaria

Tale verifica è più appropriata per immobili a destinazione residenziale che hanno ad oggetto sia la compravendita, sia la progettazione di futuri interventi edilizi di modifica del fabbricato o delle destinazioni d’uso. Scarica il pdf

858
checklist verifica conformità immobili

La verifica della conformità edilizia-urbanistica e catastale richiede un’approfondita analisi che è diversa da immobile a immobile. In generale cercheremo di stabilire una procedura per le verifiche da eseguire.

Tutte le attività dovrebbero avere una loro procedura per standardizzare le fasi operative e rendere semplici le verifiche dell’avanzamento del lavoro e non tralasciare alcuna informazione.

>> Vorresti ricevere approfondimenti come questo? Clicca qui, è gratis

In questo caso Emilio Niglis De Lutiis propone una check-list di verifica della documentazione che è necessaria. Il documento, così come tanti altri strumenti a supporto dei tecnici e degli aspiranti tali, è contenuto nella Guida alla professione di Geometra, edita da Maggioli Editore.

Leggi anche: Verifiche di conformità per la commercializzazione degli immobili: come fare una due diligence?

Scarica la check-list di controllo documentazione

Questa tipologia di verifica è più appropriata per immobili a destinazione residenziale che hanno ad oggetto sia la compravendita che la progettazione di futuri interventi edilizi di modifica del fabbricato o delle destinazioni d’uso.

Di seguito è proposta una check-list di verifica ridotta per la sola verifica della conformità edilizia, urbanistica e catastale. Naturalmente la lista andrà adattata e modificata per l’immobile che è oggetto di verifica.

Aggiornata e definita la check-list, si dovrà anche in questo caso stabilire la procedura
esecutiva delle varie fasi operative per arrivare alla conclusione dell’incarico. Quando ci si approccia ad eseguire una verifica di conformità edilizia-catastale è sicuramente di aiuto la conoscenza dell’epoca in cui è stato edificato l’immobile, così da stabilire quali titoli edilizi ne hanno scaturito la costruzione.

Nell’evoluzione storica del fabbricato non è raro trovare i diversi titoli e autorizzazioni edilizie che si sono susseguiti nel tempo per le modifiche e variazioni che sono state apportate all’immobile.

Quando si parla di completezza documentale, si vuole intendere che la documentazione a disposizione sia completa di tutti i documenti che attestano il processo autorizzativo dall’inizio alla chiusura dello stesso (ad es. deposito del titolo edilizio, lettera di attestazione dell’efficacia da parte del comune, fine lavori/agibilità).

Potrebbe interessarti: Edificio ante 1967 ma successivo al 1861: senza licenza edilizia è legittimo?

Le fasi di lavoro che dovrà eseguire il tecnico

Analizziamo di seguito la sequenza di operatività per le varie fasi di lavoro da eseguire, come ad esempio:

  1. incarico professionale dopo aver preso visione dell’entità e complessità degli immobili;
  2. raccolta documentale di quanto in possesso del cliente;
  3. accesso atti presso gli enti di competenza (comune, catasto, ecc.) per la documentazione mancante o la cui attendibilità non è verificabile (ad esempio fotocopie di documenti senza il timbro dell’ente a cui è stato depositato);
  4. verifica della compatibilità urbanistica del costruito con le indicazioni del PGT per la zona e tipologia costruttiva;
  5. esame e studio della documentazione per stabilirne la completezza e la correttezza formale;
  6. creare la check-list documentale con indicazione di quelli corretti in possesso e quelli da reperire;
  7. eseguire rilievo dello stato di fatto esistente per la verifica della corrispondenza dell’immobile agli atti di fabbrica e planimetrie catastali (quanto costruito deve corrispondere a quanto depositato in comune ed in catasto);
  8. stesura a CAD del rilievo e confronto con lo stato depositato presso gli uffici competenti;
  9. verifica della situazione catastale;
  10. dopo i rilievi e le verifiche si possono presentare casi diversi:
    1. vi è corrispondenza tra quanto rilevato e quanto in atti anche con le tolleranze di legge;
    2. vi sono delle difformità che possono essere sanabili;
    3. vi sono difformità che non possono essere sanabili;
  11. redazione di una relazione preliminare con definizione di quali atti sono conformi, quali sono da aggiornare e quali sono le opere che richiedono un intervento di adeguamento;
  12. raccolta documentale finale per gli interventi di adeguamento e redazione della relazione finale della conformità edilizia urbanistica e catastale.

>> Scarica gratis la check-list documentazione verifica di conformità <<

Per saperne di più, continua a leggere dal volume

Guida alla professione di Geometra

Guida alla professione di Geometra

Il manuale, utile supporto per la preparazione ottimale agli esami di Stato per l’abilitazione alla professione e per i corsi di formazione alternativi al tirocinio, è giunto alla terza edizione aggiornata che si presenta rinnovata e ampliata nei contenuti.

Si tratta di un utile strumento di consultazione per la pratica professionale, trattando le varie competenze del Geometra (Tecnico in Costruzioni, Ambiente e Territorio) sia dal punto di vista teorico che operativo. Tutti gli argomenti trattati sono resi semplici con esempi di applicazione a casi concreti affrontati nell’attività professionale dell’autore.

La prima parte del manuale è inerente alla preparazione dell’Esame di Stato, analizzando i contenuti e le strategie da adottare per le prove d’esame, i cui concetti si possono trasportare alla pratica professionale nei colloqui di lavoro, con i clienti, e con le persone con cui ci si rapporta quotidianamente.

La seconda parte del manuale approfondisce le diverse materie tecnico-scientifiche, trattandole nel contesto professionale di applicazione. Vengono richiamati i concetti base, per poter meglio affrontare lo studio e l’approfondimento delle diverse discipline tecniche.

Le varie discipline trattate sono: Topografia, Estimo, Successioni, Condominio, Catasto, Urbanistica ed Edilizia, Nozioni di Prestazione Energetica, Cenni di Sicurezza Cantieri, Nozioni di Prevenzione incendi.

Completa il manuale una utilissima appendice con il vademecum per la verifica di conformità edilizia, urbanistica e catastale, indispensabile per la due diligence immobiliare.

Associata al volume si trova una ricca selezione di materiali online, tra cui i temi delle prove d’esame (dal 1987 ai giorni nostri), le norme di riferimento per la professione, esempi di pratiche svolte, fac-simile di modulistica e di relazioni editabili.

Emilio Niglis De Lutiis
Geometra libero professionista. Esercita la propria attività professionale dal 1981 con una formazione di alto livello che ne contraddistingue il profilo. Ha ricoperto l’incarico di commissario negli esami di abilitazione alla professione. Formatore e docente nei corsi di certificazione energetica e di comunicazione per la sicurezza, è coordinatore del corso di preparazione geometri agli esami di abilitazione alla professione del Collegio Geometri e Geometri Laureati di Milano.
Leggi descrizione
Emilio Niglis De Lutiis, 2021, Maggioli Editore
41.00 € 38.95 €

Foto:iStock.com/ipuwadol


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here