Home Soluzioni progettuali Intervento di bonifica radon: fasi e soluzioni mediante l’impiego di estrattori

Intervento di bonifica radon: fasi e soluzioni mediante l’impiego di estrattori

Analisi dello stato dell’arte, rilevazione, progettazione ed installazione di un sistema di ventilazione: queste sono le fasi da seguire per procedere con la bonifica. Un caso studio per capire meglio come intervenire e mitigare le concentrazioni di radon

338
intervento bonifica radon

Il radon è un gas radioattivo presente nel sottosuolo, nelle acque e in alcuni materiali utilizzati nelle costruzioni, quali rocce, tufo e graniti; tende a risalire in superficie e per questo, senza un adeguato isolamento o una corretta aerazione, si accumula negli ambienti chiusi, specie quelli interrati o posti ai piani inferiori degli edifici (tavernette, magazzini, caveau bancari, ecc…), risultando particolarmente pericoloso per gli occupanti tanto da costituire, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la seconda causa di insorgenza del tumore al polmone dopo il fumo di tabacco.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

In Italia la legge 101/2020 del 31 luglio 2020, in vigore dal successivo 12 agosto, attuativa della Direttiva Europea 2013/59/Euratom, fissa in 300 Bequerel/m³ (Bq/m³) la concentrazione massima di radon presente nell’aria di abitazioni e luoghi di lavoro (tale soglia si ridurrà a 200 Bq/m³ per le abitazioni costruite dopo il 31 dicembre 2024) ed impone, in caso di superamento di tale limite, l’obbligo di bonifica. Il mancato rispetto di tale obbligo configura un illecito di natura penale.

Leggi anche: Normativa radon per abitazioni, scuole e luoghi di lavoro

Le fasi dell’intervento di bonifica

Ogni intervento di bonifica di edifici già esistenti, nei quali la posa di una guaina isolante volta a prevenire l’infiltrazione del radon presente nel sottosuolo risulti complessa o troppo costosa, si articola in due fasi:

  1. l’analisi dello stato dell’arte e la rilevazione, ad opera di Società certificate e mediante apposite strumentazioni di misura, delle concentrazioni di radon presenti;
  2. la progettazione ed installazione di un sistema di ventilazione capace di mitigare le concentrazioni del radon, aspirandolo direttamente dal terreno o dai locali in cui tende ad accumularsi per disperderlo all’aria aperta.

VORTICE propone la gamma di estrattori CA-RM ES (Fig.1) specificamente concepiti per mitigare le concentrazioni di radon.

Fig.1_Estrattori CA-RM ES ©VORTICE 2022

Non perderti: Radon presente in casa: cosa bisogna fare per bonificare?

Bonifica radon con estrattori di un edificio comunale a Piantedo (SO)

Qui di seguito viene decritta la bonifica, condotta utilizzando un estrattore VORTICE, di un edificio comunale (Fig.2) a Piantedo (SO). L’intervento è stato realizzato dalla società No Radon Srls di Traona (So), specializzata nella misurazione e mitigazione del gas radon.

Fig.2_Edifico comunale a Piantedo (SO) oggetto dell’intervento di bonifica radon ©VORTICE 2022

L’intervento è iniziato con la campagna, protrattasi per oltre tre mesi, volta a determinare la concentrazione di radon nei locali dell’edificio. I risultati, riassunti nella tabella 1, hanno evidenziato il sussistere di un’elevata criticità nell’asilo nido e nella biblioteca, entrambe posti al piano terra.

Tab.1_Dati rilevazione concentrazione radon nei locali ©VORTICE 2022

Si è quindi passati alla progettazione dell’intervento di bonifica, per la quale si è utilizzato un unico apparecchio VORTICE, dimensionato in base alla portata di estrazione in precedenza calcolata, posto in posizione protetta all’esterno dell’edificio (Fig. 3) per evitare il ricorso a tubazioni in facciata che ne avrebbero compromesso l’estetica e sarebbero risultate difficoltose per la sua specifica architettura.

Fig.3_Posizionamento apparecchio ©VORTICE 2022

L’adozione della tubazione ramificata (Figg.4-5) ha peraltro permesso di coprire l’intera area da bonificare minimizzando gli interventi di demolizione all’interno dell’edificio.

Figg.4-5_Tubazione ramificata ©VORTICE 2022

Il grafico (Fig.6), che mostra la riduzione della concentrazione di radon nel locale biblioteca dagli iniziali 558 Bq/m³ a 93 Bq/m³ attesta la riuscita dell’intervento.

Fig.6_Riduzione concentrazione radon locale biblioteca, post intervento ©VORTICE 2022

Un’ulteriore conferma dell’esito positivo della bonifica è data dalla successiva misura annuale, effettuata con dosimetria CR39 ai sensi della Legge 101/2020, i cui risultati sono riassunti nella tabella 2:

Tab.2_Dati successiva misura annuale ©VORTICE 2022

Per ulteriori informazioni
vortice.it   

Consigliamo

Foto:iStock.com/Francesco Scatena


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here