Home Gli articoli dei nostri autori Decreto MITE semplifica le procedure per l’installazione delle sonde geotermiche

Decreto MITE semplifica le procedure per l’installazione delle sonde geotermiche

Pubblicato il decreto MiTE che snellisce le procedure e uniforma la regolamentazione nazionale in materia di installazione sonde geotermiche

497
Decreto MITE insatllazione sonde geotermiche

(Aggiornamento del 18 ottobre 2022) Il ministro Roberto Cingolani ha firmato il decreto MiTE che snellisce le procedure e uniforma la regolamentazione nazionale in materia di installazione sonde geotermiche.

Il provvedimento normativo è collegato al Decreto Energia (DL N.17/2022) con il quale è stata anche introdotta la possibilità di agevolare le spese di installazione delle sonde geotermiche mediante il Superbonus 110%.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

La pubblicazione del decreto MiTE installazione sonde geotermiche è avvenuta in ritardo e il Consiglio Nazionale dei Geologi aveva sollecitato l’uscita del provvedimento facendo presente l’imminente necessità di ricorrere a forme di energia alternative, provenienti da fonti rinnovabili.

Il decreto 30 settembre 2022 del Ministero della Transizione Ecologica, recante “Prescrizioni per la posa in opera degli impianti di produzione di calore da risorsa geotermica, destinata al riscaldamento e alla climatizzazione di edifici e misure di semplificazione per l’installazione dei predetti impianti” è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.241 del 14 ottobre 2022.

Il decreto è in vigore dal 15 ottobre 2022.

Vediamo nel dettaglio quali sono le novità introdotte dal decreto MiTE.

Leggi anche: Installazione sonde geotermiche: ok al Superbonus

Impianti in edilizia libera e regole uguali per tutte le regioni

L’energia geotermica è l’energia immagazzinata sotto forma di calore sotto la crosta terrestre e questa, ai sensi del D.Lgs. 199/2021, rientra tra le energia da fonti rinnovabili ovvero proveniente da fonti rinnovabili non fossili, così come l’energia: eolica, solare, mareomotrice, idraulica, proveniente da biomassa, da gas di discarica, gas residuati dai processi di depurazione e da biogas.

Il decreto 30 settembre 2022 MiTE si applica alle piccole utilizzazioni locali di calore geotermico realizzate mediante l’installazione di impianti di potenza inferiore a 2 MW che scambiano solo energia termica con il terreno, utilizzando un fluido vettore che circola in appositi impianti posti a contatto con il terreno, senza effettuare prelievi o immissione di fluidi nel sottosuolo.

Per piccole utilizzazioni locali di calore geotermico, si intendono quelle effettuate tramite
l’installazione di sonde geotermiche che scambiano calore con il sottosuolo senza effettuare il prelievo e la reimmissione nel sottosuolo di acque calde o fluidi geotermici.

Con il decreto MiTE viene disciplinata l’istallazione delle sonde geotermiche in edilizia libera inferiore ai 50 kW e 80 metri di profondità e una procedura abilitativa semplificata fino a 100 kW e 170 metri di profondità.

Con il provvedimento si intende uniformare le regole per tutto il territorio nazionale eliminando le differenze che in alcuni casi rallentano e limitano l’istallazione del sistema.

>> Stai seguendo un progetto? In questa sezione proponiamo soluzioni che possono aiutarti nella scelta di prodotti e tecniche da applicare in cantiere

Prescrizioni tecniche per la perforazione

Per quanto riguarda la progettazione e la direzione lavori, degli impianti a circuito chiuso, è previsto un test di risposta termica (prova sperimentale che permette di rilevare le proprietà di scambio termico nel sottosuolo, necessarie per il corretto dimensionamento delle sonde geotermiche) per quelli con potenza termica superiore a 50 kW e fino a 100 kW, mentre per quelli fino a 50 kW sarà possibile desumere i parametri termici del sottosuolo da dati di letteratura o da stratigrafie già disponibili dell’area interessata o di siti adiacenti.

Inoltre, la direzione lavori del cantiere di perforazione dovrà essere affidata obbligatoriamente a un professionista abilitato, in possesso di competenze circa gli aspetti geologici, idrogeologici, ambientali e degli eventuali impatti termici sul sottosuolo.

Potrebbe interessarti: La casa senza gas: la pompa di calore

Il decreto MiTE e l’appello dei geologi

La pubblicazione del decreto MiTE installazione sonde geotermiche è avvenuta in ritardo ed il Consiglio Nazionale dei Geologi aveva sollevato il problema dichiarando:

“La geotermia attende il decreto ministeriale per la disciplina delle piccole utilizzazioni geotermiche, che le consenta di contribuire alla riduzione della dipendenza estera da fonti fossili in tempi rapidi: perché tale decreto è ancora fermo?”.

Il presidente della categoria Arcangelo Francesco Violo ha ricordato che “nell’ambito dell’energie rinnovabili, la geotermia sta assumendo sempre maggiore importanza, dato che il ministro ha condiviso negli Stati Generali della Geotermia che si sono tenuti a Roma nello scorso mese di giugno, costituendo un’ importante fonte energetica alternativa caratterizzata da continuità e programmabilità della produzione ad elevata sostenibilità”.

>> Pannelli fotovoltaici in centri storici senza autorizzazioni: superati i regolamenti comunali?

Il CNG segue il tema attraverso il coordinamento della “Piattaforma Geotermia” (con le associazioni del settore, gli Enti Pubblici e privati, gli Istituti scientifici e ministeriali) che ha collaborato e condiviso con la segreteria tecnica del MiTE la bozza del testo del decreto ministeriale.

Il Consiglio ha sottolineato la necessità di una scelta immediata riguardo lo sviluppo della geotermia come fonte rinnovabile strategica sia per la produzione elettrica, sia per le applicazioni termiche al fine di avere un risparmio economico. Per tale motivo risulta fondamentale il decreto affinché vengano definite le regole a livello nazionale e garantita l’installazione fino ad 1 milione di impianti a bassa entalpia in ambito locale.

Hai già visitato la sezione Risorse Gratuite di Ediltecnico?

Qui trovi ebook e corsi online utili per la professione

>> Scarica il Decreto Mite 14 ottobre 2022 <<

Consigliamo

Foto:iStock.com/Mlenny


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here