Home Soluzioni progettuali Software Congruità spesa computo metrico: come effettuare la verifica

Congruità spesa computo metrico: come effettuare la verifica

Blumatica, ha messo a punto un software capace di aiutare e semplificare la fase di asseverazione fornendo, uno strumento-guida per questo scenario tecnico/legislativo così complesso. Ecco come funziona

85

Con l’entrata in vigore del Decreto Prezzi Decreto del Ministero della Transazione Ecologica (MiTE) 75 del 14 febbraio 2022 – sono stati definiti i nuovi costi massimi specifici agevolabili per alcune tipologie di beni nell’ambito delle detrazioni fiscali per gli edifici.

Il decreto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 16 marzo 2022, ha introdotto delle novità che analizziamo nel dettaglio in questo articolo, realizzato in collaborazione con Blumatica.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui è gratis

Decreto Prezzi: cosa cambia

Il Decreto è stato emanato in seguito all’aumento dei costi delle materie prime, che si è verificato tra il 2020 ed il 2021.

Confrontando i costi riportati in tabella nell’Allegato I del Decreto del 6 agosto 2020 “Requisiti tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici – cd. Ecobonus” e quelli riportati nell’Allegato A del Decreto Prezzi, si nota un aumento della spesa specifica massima ammissibile pari circa ad un 20%. La novità rilevante, introdotta con il Decreto Prezzi, è che i costi esposti nella tabella in corrispondenza della voce spesa specifica massima ammissibile si considerano al netto di:

  • IVA,
  • prestazioni professionali,
  • opere relative alla installazione e manodopera per la messa in opera dei beni,

quindi l’asseverazione di congruità richiesta prevede una verifica rispetto a dei massimali che non sono omnicompresivi.

Potrebbe interessarti: Gestione pratiche bonus fiscali, APE e Legge 10: un corso (online, con CFP) per essere autonomi

Bonus edilizi che richiedono l’asseverazione

Il tecnico abilitato deve produrre l’asseverazione per le spese relative:

  • al Superbonus, sia nel caso di detrazione diretta del 110 per cento, sia nel caso di opzione per la cessione del credito o lo sconto in fattura;
  • altri bonus edilizi (ovvero Ecobonus, Bonus Facciate e Bonus Ristrutturazioni) impiegati per l’efficientamento energetico e che accedono alle opzioni di cessione del credito e sconto in fattura.

Per tutti gli altri costi non previsti dal Decreto in questione, è necessario fare riferimento al punto 13 del Decreto del 6 agosto 2020, ovvero:

  • i prezzari predisposti dalle Regioni e dalle Province autonome in cui è ubicato l’edificio oggetto di intervento;
  • oppure ai suddetti prezzari, il tecnico abilitato può riferirsi ai prezzi dalla casa editrice DEI- Tipografia del Genio Civile e/o determinare i nuovi prezzi in maniera analitica.

Decreto Prezzi: i chiarimenti di Enea

A pochi giorni dell’entrata in vigore del Decreto Prezzi, Enea ha pubblicato sul proprio sito alcune FAQ predisposte dal Ministero della Transizione Ecologica.

L’asseverazione della congruità dei costi deve essere effettuata da un tecnico abilitato per le spese relative al Superbonus e per altri bonus edilizi impiegati per l’efficientamento energetico, ad eccezione in caso di:

  • opere di edilizia libera;
  • interventi di importo complessivo non superiore a 10 mila euro eseguiti sulle singole unità immobiliari o sulle parti comuni degli edifici, con l’esclusione degli interventi di cui all’art. 1, comma 219, della Legge 160/2019.

Di particolare rilevanza è il chiarimento, fornito con la FAQ n.2 in quanto l’asseverazione fa riferimento all’insieme dei beni che concorrono alla realizzazione delle tipologie di intervento. Ecco un a tabella riassuntiva estrapolata dalle FAQ Enea.

Tipologia di Intervento Beni che concorrono alla realizzazione delle tipologie di intervento
Isolamento strutture opache orizzontali e verticali Fornitura dell’isolante termico, del sistema di ancoraggio, tutti i materiali che concorrono alla realizzazione dell’intonaco esterno di copertura dell’isolante, etc.
Inoltre, per le superfici orizzontali o inclinate, la pavimentazione (non di pregio), le tegole, il controsoffitto della sola porzione isolata, etc.
Infissi Fornitura di infisso, telaio, controtelaio, celetto, cassonetto, tapparella, rullo avvolgibile, avvolgitore, persiane e, ove previsto, componentistica dell’impianto elettrico, etc.
Schermatura solari e/o ombreggiamenti mobili Fornita della schermatura solare e/o ombreggiante, il sistema di montaggio e, ove previsto, la componentistica dell’impianto elettrico, etc.
Impianti a collettori solari Fornitura del pannello solare, sistema di montaggio, serbatoio di accumulo, componentistica dell’impianto idraulico e, ove previsto, dell’impianto elettrico, i sistemi di pompaggio, etc.
Impianti di riscaldamento con caldaie Fornitura della caldaia, canna fumaria e, ove previsto, sistema di termoregolazione evoluti, sistema di pompaggio, sistema di trattamento dell’acqua, componentistica dell’impianto idraulico ed elettrico, compresi serbatoi di accumulo, etc.
Impianti con micro-cogeneratori Fornitura del cogeneratore, canna fumaria, componentistica dell’impianto idraulico (compreso i serbatoi di accumulo), elettrico e di adduzione del combustibile, etc.
Impianti con pompe di calore Fornitura della pompa di calore, la componentistica comprensiva del circuito del gas frigorigeno, dell’impianto idraulico o aeraulico (compreso i serbatoi di accumulo), elettrico e, ove previsto, di adduzione del gas, etc.
Impianti con sistemi ibridi Quanto indicato per le caldaie a condensazione e per le pompe di calore, etc.
Impianti con generatori di calore alimentati a biomasse combustibili Fornitura della caldaia, canna fumaria, sistema di abbattimento delle emissioni in atmosfera, sistema di stoccaggio della biomassa, sistema di caricamento della biomassa e, ove previsto, sistema di termoregolazione evoluti, sistema di pompaggio, sistema di trattamento dell’acqua, componentistica dell’impianto idraulico ed elettrico, compresi serbatoi di accumulo, etc.
Installazione di tecnologie di building automation Fornitura del sistema e la componentistica dell’impianto idraulico ed elettrico, etc.

 

Va ribadito che i costi del Decreto Prezzi non sono omnicomprensivi, quindi non comprendono l’IVA, le spese professionali, le opere relative all’installazione ed alla manodopera.

Come elaborare l’asseverazione dei costi massimi specifici?

Blumatica, che è sempre attenta alle esigenze dei tecnici, anche in questa occasione ha messo a punto un prodotto capace di aiutare e semplificare la fase di asseverazione fornendo, tramite i moduli di Contabilità Bonus Fiscali e Subappalti & Congruità Spese associabili a Pitagora free, uno strumento-guida per questo scenario tecnico/legislativo così complesso.

In particolare, il modulo di Subappalti & Congruità Spese, propedeutico a Contabilità Bonus Fiscali, consente di eseguire in modo semplice ed al contempo guidato, la fase di asseverazione rispetto a quanto indicato nel Decreto Prezzi.

In pochi step si ha la possibilità di iniziare a configurare il lavoro ed il computo metrico sulla base delle classificazioni riportate nell’Allegato A del Decreto Prezzi.

È possibile definire, per ogni tipologia di intervento, la spesa specifica massima ammissibile rispetto al costo unitario massimo previsto dal Decreto ed alle dimensioni di progetto che possono essere acquisite anche direttamente dal Computo Metrico Estimativo.

Dal costo unitario dei beni, definito in ogni lavorazione, è possibile ottenere il costo dei beni per l’intervento specifico da confrontare con i costi massimi ammessi.

Il modulo di Subappalti & Congruità Spese, unitamente a Contabilità Bonus Fiscali, è uno strumento che facilita tutto l’iter di computazione ed asseverazione per le Detrazioni Fiscali, gestendo l’intera pratica dalla sua creazione fino alla produzione di Stati di avanzamento intermedi e finali.

Per ulteriori informazioni
blumatica.it


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here