Home Gli articoli dei nostri autori Bando teleriscaldamento e teleraffrescamento: presentazione progetti entro 6 ottobre

Bando teleriscaldamento e teleraffrescamento: presentazione progetti entro 6 ottobre

Le risorse messe a disposizione sono pari a 200 milioni di euro. Le domande di incentivazione devono essere presentate tramite l'apposita piattaforma predisposta dal GSE

84
bando teleriscaldamento teleraffrescamento

È stato pubblicato sul sito del Ministero della Transizione Ecologica il bando PNRR per la presentazione di proposte progettuali per lo sviluppo di sistemi di teleriscaldamento e /o teleraffrescamento da finanziare nell’ambito della missione 2, componente 3, investimento 3.1 finanziato dall’unione Europea.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

Le risorse messe a disposizione sono pari a 200 milioni di euro, così ripartite:

  • 50 milioni di euro sono destinati esclusivamente a sistemi di teleriscaldamento e/o
    teleraffrescamento efficiente di piccole dimensioni, ossia progetti che prevedono un investimento complessivo inferiore a 10 milioni di euro;
  • 150 milioni di euro sono destinati a sistemi di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento efficiente di qualunque dimensione.

Vediamo nel dettaglio cosa prevede il bando.

Leggi anche: Sì al Superbonus per gli edifici con teleriscaldamento

A chi si rivolge il bando

Possono presentare istanza di partecipazione esclusivamente i soggetti proponenti che siano proprietari, realizzatori o gestori della rete di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento o della centrale di produzione di energia termica e/o frigorifera.

I requisiti di cui le imprese, i Comuni, le RTI o ATI devono essere in possesso, per poter richiedere le risorse, sono elencati all’art.4 del bando.

>> Stai seguendo un progetto? In questa sezione proponiamo soluzioni che possono aiutarti nella scelta di prodotti e tecniche da applicare in cantiere

Viene poi precisato che nel caso in cui il soggetto proponente si connoti come soggetto gestore della rete di teleriscaldamento, lo stesso dovrà dichiarare di essere titolare della rete di teleriscaldamento e della relativa gestione e di sostenerne le spese di esercizio. Qualora il soggetto gestore della rete di teleriscaldamento sia diverso dal soggetto che gestisce la centrale di produzione di energia termica e/o frigorifera a servizio della medesima rete, il proponente dovrà dimostrare, all’atto della presentazione della domanda di agevolazione, l’esistenza di un accordo finalizzato alla sottoscrizione di un contratto di fornitura di energia termica/frigorifera con quest’ultimo.

Nel caso in cui il soggetto proponente si connoti come soggetto proprietario della centrale di produzione di energia termica e/o frigorifera e sia diverso dal soggetto che gestisce la rete di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento, il proponente dovrà dimostrare, all’atto della presentazione della domanda di agevolazione, l’esistenza di un accordo finalizzato alla sottoscrizione di un contratto per la cessione dell’energia termica/frigorifera con il soggetto che gestisce la rete di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento.

Potrebbe interessarti: Ecco la prima Linea Guida Teleriscaldamento dall’Ordine Ingegneri Torino e da Iren

Quali sono gli interventi agevolabili

Verranno selezionati e finanziati progetti che prevedono almeno uno dei seguenti interventi:

  • nuova costruzione di sistemi di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento efficienti;
  • estensione di sistemi di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento, purché in esito agli interventi attuati mantengano o, comunque, conseguano la qualifica di sistemi di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento efficienti;
  • ammodernamento di centrali di produzione di energia termica e/o frigorifera al fine di rendere efficiente la relativa rete di teleriscaldamento e/o teleraffrescamento.

Non perderti: Fotovoltaico e interventi di ammodernamento tecnologico, così si raggiunge il traguardo 2030

Come presentare le domande

Affinché la domanda possa essere accolta, è necessario che sia corredata di tutti i dati, documenti e informazioni indicati nell’Allegato 1.

Le domande di incentivazione devono essere presentate tramite accesso all’apposita piattaforma predisposta dal GSE, dalle ore 10:00 del 29 luglio 2022 e fino alle ore 10:00 del settantesimo giorno successivo alla medesima data di pubblicazione, ovvero fino al 6 ottobre 2022.

>> Scarica il bando PNRR teleriscaldamento teleraffrescamento <<

Consigliamo

Foto:iStock.com/LukaTDB


Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here