Home in evidenza Bonus internet 2022 per professionisti titolari di partita IVA

Bonus internet 2022 per professionisti titolari di partita IVA

L’incentivo va da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro. Ecco come richiederlo e chi può usufruirne

440
bonus internet professionisti

L’incentivo è stato introdotto dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 27 aprile 2022 – Modifica del decreto 23 dicembre 2021, concernente il Piano voucher fase due, per interventi di sostegno alla domanda di connettività delle micro, piccole e medie imprese – pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2022.

L’obiettivo del voucher, destinato anche a geometri, architetti e ingegneri, è quello di supportare i titolari delle partite IVA nelle spese dei costi di connettività.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

L’incentivo si colloca tra le misure messe in atto per il raggiungimento degli obiettivi di trasformazione digitale indicati dalla Commissione europea nel 2016 e nel 2021 – rispettivamente con la comunicazione sulla connettività per un mercato unico digitale europeo (cd. «Gigabit Society») e la comunicazione sul decennio digitale (cd. «Digital compass»).

Gli interventi sono finanziati a valere su risorse statali del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020, per risorse oltre i 600 milioni di euro.

Vediamo nel dettaglio a quanto ammonta il voucher e come richiederlo.

Leggi anche: Crediti imposta energia per le imprese: Entrate chiarisce i requisiti per usufruirne

Voucher da 300 a 2.500 euro

Il voucher connettività per i servizi a banda ultralarga è rivolto alle micro, piccole, medie imprese e ai professionisti che esercitano in proprio o in forma associata e può essere richiesto direttamente agli operatori di telecomunicazioni che si sono accreditati sul portale dedicato all’incentivo, attivato da Infratel Italia che gestisce la misura per conto del Ministero dello sviluppo economico.

L’incentivo va da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro per servizi di connettività a banda ultralarga da 30 Mbit/s ad oltre 1 Gbit/s.

Non perderti: Abilitazione Geometra 2022, un corso gratuito per la preparazione all’Esame di Stato

Come spiegato sul sito bandaultralarga.italia.it alle imprese sarà erogato un contributo che potrà variare in considerazione delle diverse caratteristiche di connettività e in presenza di step change (inteso quale incremento della velocità di connessione) rispetto al livello di connettività eventualmente già disponibile presso la sede dell’impresa, realizzato con qualsiasi tecnologia che soddisfi le prestazioni richieste.

Sono previste quattro diverse tipologie di voucher, a seconda di parametri prestazionali (velocità massima in download e banda minima garantita) relativi all’offerta attivata. Di seguito uno schema riepilogativo:

Potrebbe interessarti: Istruttore Tecnico e Istruttore Direttivo Tecnico: i concorsi attivi

Fino a quando è possibile inoltrare le richieste

Il temine ultime entro il quale usufruire del voucher è fissato al 15 dicembre 2022, tuttavia il Voucher per le imprese avrà durata fino a esaurimento delle risorse stanziate. Il Ministero precisa che l’incentivo potrà essere prorogato per un ulteriore anno, previa disponibilità di risorse e a seguito di valutazione da parte della Commissione europea.

Consigliamo

Foto: iStock.com/simpson33


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here