Home Progettazione Appalti Materiali soggetti a compensazione: necessario attenersi all’elenco MIMS

Materiali soggetti a compensazione: necessario attenersi all’elenco MIMS

Il MIMS spiega che non è possibile prendere in riferimento i 56 materiali soggetti a compensazione e a partire dagli stessi riconoscere alle imprese indennizzi su prodotti similari. Ecco il chiarimento

263
Materiali compensazione prezzi

Per poter usufruire della compensazione dei materiali è necessario riferimento alla tabella MIMS contenente l’elenco dei 56 materiali.

Pertanto, non è possibile prendere in riferimento i materiali presenti in elenco e a partire dagli stessi riconoscere alle imprese indennizzi su prodotti similari.

A chiarirlo è il Servizio Giuridico del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili che è rivolto alle stazioni appaltanti ed è articolato in funzioni ad accesso riservato ed a libera consultazione.

>> Vorresti ricevere articoli come questo? Clicca qui, è gratis

Il calcolo della compensazione dei materiali viene articolato secondo il periodo di riferimento che si colloca tra la data della presentazione dell’offerta e la data della contabilizzazione delle singole lavorazioni che impiegano i materiali oggetto del calcolo >> ne abbiamo parlato meglio in questo articolo <<

Leggi anche: Compensazioni caro materiali: pronta la piattaforma MIMS per presentazione richieste

Il quesito

La stazione appaltante si rivolge al Servizio Giuridico e chiede chiarimenti (quesito n. 1252 del 28 marzo 2022) in riferimento alla richiesta di compensazione avanzata da una ditta per un contratto di manutenzione e gestione degli impianti di climatizzazione, nello specifico per l’installazione di due split nel primo semestre 2021 per un importo pari ad 3 mila euro per ogni split facendo riferimento alla variazione percentuale prevista dal DM 13 del 11/11/21 per il gruppo refrigeratore.

I due split, comparati al gruppo refrigeratore, sono oggetto della richiesta di compensazione, in riferimento alla tabella MIMS dei materiali che hanno subito variazione superiore all’8% nel primo e/o nel secondo semestre del 2021.

La stazione appaltante rileva dal calcolo effettuato che applicando i valori riferiti al gruppo refrigeratore si riconoscerebbe alla ditta una compensazione sproporzionata rispetto al costo effettivamente sostenuto per gli split pari ad  6 mila euro (3 mila euro ciascuno).

Potrebbe interessarti: Caro materiali e compensazioni: MIMS chiede alle stazioni appaltanti di anticipare le risorse

Attenzione ai prodotti simili

In risposta al quesito il Servizio Giuridico precisa chiaramente che i prodotti, ai quali si fa riferimento, sono differenti pertanto non è possibile applicare i valori tabellati dal MIMS per il caso in questione.

Qualora un materiale non sia compreso nell’elenco di cui all’allegato 1 del d.m. 11 novembre 2021, non si potrà procedere per esso alle compensazioni previste dalla norma: tale elenco è da ritenersi tassativo e non estendibile in via analogica ad ulteriori prodotti merceologici. Inoltre, il Servizio specifica che per le valutazioni del caso il prezzo medio del “gruppo refrigeratore” riportato nel citato d.m. è riferito ad un refrigeratore d’acqua con raffreddamento ad aria avente potenza frigorifera nominale di 79 kW, pertanto si parla di un prodotto differente rispetto ai due split montati dall’impresa.

Guarda la video lezione sui criteri e le procedure di calcolo della compensazione.

Consigliamo

Una guida per le opere pubbliche con approfondimenti su:

• il coordinamento e il monitoraggio del PNRR
• misure per accelerare la realizzazione degli interventi pubblici
• le nuove funzioni assegnate al RUP
• modifiche alle procedure degli affidamenti sotto-soglia
• il nuovo appalto integrato
• le modifiche al subappalto

>> Guarda il prezzo del volume su Amazon!

Da non perdere

All’interno del testo Funzioni e responsabilità del RUP nell’ambito dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, sono raccolti una serie di diagrammi e tabelle aggiornati con gli elementi di sintesi di facile e immediata lettura per consentire all’utente di individuare con la massima tempestività i passaggi maggiormente significativi.

Funzioni e responsabilità del RUP nell’ambito dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Funzioni e responsabilità del RUP nell’ambito dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

• Centralità del Rup negli interventi pubblici • Nuove mansioni e responsabilità • Requisiti del Rup sempre più specifici • Funzioni del Rup in continua evoluzione • Nuovi aggiornamenti dagli incentivi alla sostenibilità ambientale

Marco Agliata, 2021, Maggioli Editore
22.00 € 20.90 €

Foto: iStock.com/Martin Barrau


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here