Home Bonus Edilizia Bonus edilizi: seconda e terza cessione credito. Chi sono i soggetti qualificati

Bonus edilizi: seconda e terza cessione credito. Chi sono i soggetti qualificati

Dal 26 febbraio 2022, le due ulteriori cessioni rispetto alla prima possono avvenire solo verso soggetti qualificati. Vediamo chi sono

1787
soggetti qualificati seconda e terza cessione

Le nuove regole sulla cessione del credito per i bonus edilizi hanno cambiato le carte in tavola e dal 26 febbraio 2022, con l’entrata in vigore del DL 13 detto anche Antifrodi-Bis, poi confluito nella Legge del Sostegni-Ter, è stato definito il limite a due ulteriori cessioni, dopo la prima, esclusivamente a favore di soggetti qualificati.

Questo significa che se la prima cessione è libera e consentita verso un qualsiasi soggetto, le successive due devono essere controllate.

>> Vorresti ricevere news come questa? Clicca qui, è gratis

Ma chi sono i soggetti qualificati? Vediamo nel dettaglio.

Leggi anche: Cessione e sconto Bonus Edilizi e 110: tutte le date da segnare in calendario

I soggetti qualificati

Dal 26 febbraio 2022, le due ulteriori cessioni rispetto alla prima possono avvenire solo verso soggetti qualificati per i quali si intendono:

  • banche e di intermediari finanziari iscritti all’albo dell’articolo 106 del TUB (Testo Unico bancario – D.lgs. 1 settembre 1993, n. 385).
  • società del gruppo iscritto all’albo dell’articolo 64 del TUB,
  • imprese di assicurazione autorizzate ad operare in Italia (Decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209).

Ricordiamo che la cessione credito avviene attraverso la “Piattaforma cessione crediti”, accessibile dall’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate, con la quale i soggetti titolari di crediti d’imposta cedibili possono comunicare all’Agenzia l’eventuale cessione dei crediti a soggetti terzi, ai sensi delle disposizioni pro tempore vigenti.

Attraverso la Piattaforma possono essere comunicate le cessioni dei crediti relativi alle detrazioni per lavori edilizi, per le quali i beneficiari hanno già optato per la cessione del credito o per lo sconto (es. Superbonus, Ecobonus, Sismabonus, Bonus facciate, Colonnine di ricarica e Ristrutturazioni), di cui sono titolari i cessionari e i fornitori che hanno applicato gli sconti.

Non perderti: Bonus Edilizi, quante e quali cessioni. Jolly fino al 16 febbraio, e poi?

Organismi di certificazione accreditati per i controlli sui bonus

La necessità di introdurre una limitazione sulle cessioni del credito e di coinvolgere soggetti qualificati è nata, da parte del Governo, per tenere sotto controllo le frodi che si stavano verificando (o che si sarebbero potute verificare) ai danni dello Stato.

Il controllo della filiera Bonus Edilizi è stato oggetto di un ordine del giorno, approvato, che impegna il Governo a coinvolgere organismi di certificazione accreditati nel sistema dei controlli dell’intero processo dei bonus edilizi.

Una notizia da tempo invocata dai professionisti accreditati del settore. Come Fabrizio Capaccioli, AD di Asacert e vicepresidente di Green Building Italia, che afferma: “Finalmente il parlamento affronta la questione delle frodi per i bonus edilizi nell’unico modo in cui andava affrontata ovvero affidandosi a certificatori accreditati. Da tempo stiamo proponendo ai legislatori e al governo di affidare a chi ha le competenze riconosciute il compito di intervenire per evitare le frodi che, solo nel sistema Superbonus 110%, superano i 4 miliardi di euro”.

“Si possono evitare le frodi – continua Capaccioli – con alcuni provvedimenti a monte del percorso fino ai controlli in corso d’opera. Speriamo che l’ordine del giorno contenuto nel DL Sostegni Ter non resti lettera morta ma realmente impegni il governo a coinvolgere da subito gli enti accreditati di certificazione. Di tempo ne abbiamo già perso abbastanza”.

Consigliamo

In Le nuove regole della cessione del credito per i bonus edilizi – Pacchetto operativo scaricabile di Lisa De Simone, il professionista troverà:

  • una maxi circolare operativa, realizzata dall’Autrice, con la spiegazione chiara e dettagliata di tutte le novità intervenute dopo l’entrata in vigore del decreto Sostegni ter, relativamente all’applicazione dei bonus edilizi;
  • il modulo per la cessione del credito in vigore a partire dal 4 febbraio 2022;
  • le istruzioni per la compilazione del modulo per la cessione del credito;
  • il glossario generale che riporta la classificazione di legge dell’edilizia libera;
  • una tabella (all’interno della circolare operativa) con i riferimenti delle risoluzioni e degli interpelli dell’Agenzia delle Entrate collegate agli interventi di edilizia libera.

Gli acquirenti del pacchetto operativo riceveranno gratuitamente la versione aggiornata alla legge di conversione del decreto Sostegni Ter, non appena pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

Potrebbe tornarti utile

Kit Superbonus: Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze) + Check list conformità (pacchetto 10 licenze)

Kit Superbonus: Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze) + Check list conformità (pacchetto 10 licenze)

Il kit Superbonus è composto dai seguenti software:<br> 1) Superbonus 110% - Calcolo del beneficio (pacchetto 10 licenze)<br> Il software consente di:<br> - Individuare gli interventi «trainanti» (o principali) - Verificare la spettanza del super bonus anche per gli interventi «trainati» (o aggiuntivi); - Determinare le detrazioni fiscali spettanti; - Verificare la recuperabilità teorica della detrazione annua rispetto alla propria IRPEF lorda (test di incapienza); - Simulare il costo netto dell’intervento sull’immobile e l’eventuale accollo di spesa;<br> 2) Superbonus 110%- Check list Conformità (pacchetto 10 licenze)<br> Il software:<br> - Recepisce la check list proposta dal CNDCEC per gli interventi di efficientamento energetico e per l’adeguamento antisismico. - Fornisce l’elenco completo dei controlli che devono essere effettuati ai fini dell'apposizione del visto di conformità nei casi di opzione per la cessione del credito d'imposta o per lo sconto in fattura. - Consente di creare un archivio in cloud della documentazione necessaria per la creazione del dossier da conservare per eventuali controlli. L’area in cloud potrà essere alimentata direttamente da tutti i soggetti coinvolti nella pratica (architetto, termotecnico, perito, commercialista, fornitori ecc.). - Consente di salvare in formato zip l’intero dossier documentale, una volta completato, creando in automatico l’indice dei documenti contenuti. - Consente di determinare il compenso spettante al professionista per il rilascio del visto fiscale di conformità.<br> Le Check list sono aggiornate con il documento di ricerca FNC del 19.04.2021<br> Durata della Licenza<br> La licenza è annuale dalla data di acquisto.<br> Il costo della licenza comprende: servizio di assistenza operativa, conservazione dei dati in modo sicuro ed aggiornamenti automatici del software.<br> La licenza sarà pronta all'utilizzo entro 24 ore dall'acquisto. Verrà inviata un'email automatica con le istruzioni per accedere alla piattaforma.<br> Se il pacchetto da 10 non fosse sufficiente è possibile ricevere un preventivo per un pacchetto multi licenze inviando una email a help.superbonus@maggioli.it tel 0541 628634.<br> Contatti assistenza software:<br> tel 0541 628634<br> e-mail help.superbonus@maggioli.it<br> sito https://calcolosuperbonus110.it<br>
Superbonus, 2021, Maggioli Editore
326.96 €

Foto:iStock.com/AmnajKhetsamtip


Condividi

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here