Esame di Stato Geometri 2016

    10466
    Laurea per Geometri a settembre i primi corsi: dove, come e quando

    L’iscrizione all’albo dei Geometri è subordinata al superamento dell’ Esame di Stato Geometri, o esame di abilitazione per l’esercizio della professione. Le date per l’ Esame di Stato Geometri 2016 sono: 

    27 ottobre 2016, ore 8,30: prima prova scritta
    28 ottobre 2016, ore 8,30: svolgimento della seconda prova scritta e/o scritto-grafica

     

    GUIDA ALLA PROFESSIONE DI GEOMETRA

    GUIDA ALLA PROFESSIONE DI GEOMETRA

    Emilio Niglis De Lutiis, 2016, Maggioli Editore

    Il manuale, utile supporto per la preparazione ottimale agli esami di Stato per l’abilitazione alla professione, è anche un utile strumento di consul- tazione per la pratica professionale, trattando le varie competenze del geometra...

    39,00 € 35,10 € Acquista

    su www.maggiolieditore.it

     

     Cliccando qui trovi tutti i libri sull’ esame di Stato geometri 2016

     

    Chi viene ammesso?

    Alla sessione d’esami sono ammessi i candidati Geometri in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore di Geometra conseguito presso un Istituto Tecnico per Geometri statale, paritario o legalmente riconosciuto, ovvero in possesso del diploma afferente al settore “Tecnologico”, indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio” di cui al d.P.R. 15 marzo 2010, n. 88 citato in premessa che, alla data di presentazione della domanda:
    – abbiano completato il tirocinio professionale della durata massima di 18 mesi
    – abbiano completato, entro il 15 agosto 2012, il periodo di pratica biennale, presso un Geometra, un Architetto o un Ingegnere Civile, iscritti ai rispettivi Albi professionali da almeno un quinquennio
    – abbiano completato, entro il 15 agosto 2012, il periodo almeno quinquennale di attivita’ tecnica subordinata, anche al di fuori di uno studio professionale
    – siano in possesso, oltre ad uno dei titoli di cui sopra, della certificazione di istruzione e formazione tecnica superiore
    – siano in possesso, oltre ad uno dei titoli di cui sopra, del titolo rilasciati dagli Istituti Tecnici Superiori di cui al Capo II del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 25 gennaio 2008.

    Alla sessione d’esami sono ammessi anche i candidati Geometri Laureati in possesso di uno dei seguenti titoli in coerenza
    con le corrispondenti sezioni:
    – diploma universitario triennale
    – laurea, di cui alle classi indicate dall’art. 55, comma 2, del d.P.R. n. 328/2001 e riportate nella tabella D, allegata alla presente ordinanza, comprensiva di un tirocinio di sei mesi

    I candidati che al momento della presentazione della domanda di ammissione non abbiano completato il tirocinio ma che comunque lo completeranno entro la data di inizio degli esami devono dichiarare nell’istanza medesima che produrranno l’attestato di compimento della pratica professionale prima dell’inizio dello svolgimento degli stessi.

     

    geometra

    Esami di Stato Geometri 2016: i dettagli delle prove

    Il programma di esame consiste in due prove scritte e una prova orale.

    Prima prova scritto-grafica
    La prima prova consiste nella redazione del progetto di un edificio nei limiti delle competenze professionali del Geometra, definite dall’ordinamento vigente.
    Al candidato viene richiesto di corredare il progetto con una relazione sui criteri adottati e con la trattazione di alcune delle problematiche attinenti alla realizzazione dell’edificio (calcolo e disegno degli elementi strutturali, inserimento di impianti tecnici, organizzazione del cantiere, contabilita’ dei lavori).

    Seconda prova scritto-grafica
    La seconda prova può consistere nella risoluzione di un problema riguardante l’estimo oppure il rilevamento e la rappresentazione di un terreno, con possibili connessioni con le tematiche dell’estimo.

    Prova orale
    La prova orale concorre a verificare il possesso da parte del candidato dei requisiti indispensabili per l’esercizio della professione di Geometra.

    L’esame, traendo eventualmente spunto dalla esposizione delle esperienze maturate dal candidato durante il praticantato e dalla discussione delle prove scritto-grafiche, consiste nella trattazione pluridisciplinare dei problemi e degli argomenti di seguito elencati, nei limiti delle competenze professionali del Geometra definite dall’ordinamento vigente:
    – progettazione e realizzazione delle costruzioni edili, stradali ed idrauliche, sia nel caso di un nuovo impianto che negli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con riferimento ai materiali, alle tecniche costruttive, al dimensionamento, alla direzione e contabilità dei lavori, alla conduzione del cantiere ed alla normativa (urbanistica, per il contenimento dei consumi energetici, per la sicurezza, ecc.);
    – strumenti, metodi e tecniche di rilevamento topografico e relative applicazioni; organizzazione della produzione cartografica e norme relative;
    – teoria dell’estimo e metodi di stima; aspetti professionali dell’estimo edilizio, rurale, speciale e catastale e norme relative;
    – elementi di diritto pubblico e privato necessari all’esercizio della professione; ordinamento della professione.

     

    Dal Geometra al CAT

    Con il 2014 sono terminati i percorsi formativi del diploma di “Geometra” per fare posto alla nuova figura di Tecnico in Costruzioni Ambiente e Territorio (CAT). Alla sessione dell’Esame di Stato Geometri 2015 sono ammessi, indipendentemente dal titolo di scuola secondaria posseduto, i candidati in possesso di:

    a) Diplomi universitari triennali, di cui alla tabella C, allegata all’ordinanza ministeriale (art. 8, comma 3, DPR n. 328/2001 e relativa tabella A)

    b) Lauree, comprensive di un tirocinio di sei mesi, di cui alla tabella D allegata all’ordinanza ministeriale (art. 55, commi 1 e 2, del DPR n. 328/2001

    c) Lauree specialistiche di cui alla tabella E, allegata all’ordinanza ministeriale – Decreto del Ministro dell’istruzione e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999, n. 509, nelle classi 4/S (Architettura e Ingegneria Edile) e 54/S (pianificazione Territoriale, Urbanistica e Ambientale)

     

    Esami di Stato Geometri 2016: gli strumenti

    Per la preparazione ottimale alle prove di abilitazione sia da un punto di vista teorico che da un punto di vista pratico Ediltecnico consiglia la nuova Guida alla professione di geometra di Emilio Niglis De Lutiis. Per una recensione del volume leggi questo articolo pubblicato in occasione della sua uscita.

    GUIDA ALLA PROFESSIONE DI GEOMETRA

    GUIDA ALLA PROFESSIONE DI GEOMETRA

    Emilio Niglis De Lutiis, 2016, Maggioli Editore

    Il manuale, utile supporto per la preparazione ottimale agli esami di Stato per l’abilitazione alla professione, è anche un utile strumento di consul- tazione per la pratica professionale, trattando le varie competenze del geometra...

    39,00 € 35,10 € Acquista

    su www.maggiolieditore.it

    Per esercitarsi ad affrontare le prove scritte previste dall’esame risulta utile essere guidati con le soluzioni di casi pratici e con i temi di esame delle sessioni precedenti. Ediltecnico consiglia i Temi svolti per geometri.

    Si tratta di una raccolta di 48 temi (svolti, commentati e analizzati) per gli aspiranti geometri che devono prepararsi alla prova scritta dell’esame di abilitazione all’esercizio della libera professione e per quanti devono esercitarsi in vista di concorsi negli enti pubblici.
    Il volume propone e svolge in modo approfondito temi di:

    – Edilizia (con utili consigli per la risoluzione di tali tipi di tracce)

    – Costruzioni (anche tenendo conto delle Nuove Norme Tecniche)

    – Topografia- Estimo

    – Topografia ed estimo

    – Pratica professionale (consulenze tecniche in compravendite immobiliari, pratiche catastali…).