Decreto del Fare, le semplificazioni in edilizia

    2230

    Il Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69 (il c.d. Decreto del Fare) è stato convertito in Legge dello Stato con la legge 9 agosto 2013, n. 98, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale (S.O.) n. 194 del 20 agosto 2013. Diventano quindi effettive tutte le misure di semplificazione previste dal provvedimento, comprese quelle relative alla materia edilizia.

    Scarica il PDF con il Testo coordinato del Decreto del Fare modificato dalla l. 98/2013

    Scarica l’ottima sintesi delle Modifiche di interesse per il settore privato apportate dal Decreto del Fare realizzata dalla Direzione Legislazione Mercato Privato dell’ANCE.

    Sinteticamente, questi sono i temi legati ai procedimenti edilizi che la legge di conversione del Decreto del Fare ha modificato:

    1. Permesso di Costruire, SCIA, DIA, CILA

    2. Autorizzazioni preliminari alla SCIA e alla CILA

    3. Agibilità degli edifici

    4. Ricostruzione e ristrutturazione edilizia

    5. Termini per inizio e ultimazione lavori

    6. Beni culturali e del paesaggio

    7. Prevenzione incendi

    8. Parcheggi pertinenziali

    9. Indennizzo da ritardo della pubblica amministrazione

    Atti e modulistica aggiornata

    Le modifiche apportate dalla legge 98/2013 al Decreto del Fare hanno cambiato diversi moduli e atti che i professionisti tecnici devono utilizzare per presentare la documentazione relativa, ad esempio, alla ristrutturazione edilizia, agli interventi su immobili in zone vincolate, alla comunicazione di inizio e fine lavori, ecc.

    Nel manuale Tutte le semplificazioni delle procedure edilizie nel Decreto del Fare del nostro blogger Mario Di Nicola è allegato un CD-ROM che raccoglie gli atti aggiornati alla nuova normativa di più frequente uso da parte dei professionisti tecnici. Cliccando su questa speciale promozione, sarà possibile prenotare la propria copia del volume e riceverlo a casa senza alcuna spesa di spedizione.

    Nel dettaglio, la modulistica presente nel volume riguarda:

    1. Permesso di costruire (due moduli)

    2. Segnalazione certificata inizio attività (due moduli)

    3. Denuncia inizio attività (due moduli)

    4. Comunicazione inizio lavori asseverata (due moduli)

    5. Agibilità degli interventi edilizi (tre moduli)

    6. Ristrutturazione edilizia (sei moduli)

    7. Beni culturali e del paesaggio (cinque moduli)

    Le modifiche in pillole

    A cura della Responsabile dell’Area Edilizia Privata e Ambiente del Comune di Imola, Valeria Tarroni, presentiamo delle pratiche tabelle di sintesi che riportano le modifiche apportate dalla conversione in legge del Decreto del Fare sulla disciplina edilizia.

    Scarica le tabelle di sintesi (formato PDF)

    Scarica le tabelle di sintesi (formato JPG, clicca sulle miniature per ingrandirle)

       
     

    Approfondimenti

    In questa sezione, a cura della Redazione di Ediltecnico.it in collaborazione con Mario Di Nicola, saranno pubblicati numerosi post di approfondimento relativi agli aspetti procedurali e operativi delle pratiche edilizie dopo la conversione in legge del Decreto del Fare.

    Per avere un elenco completo delle notizie riguardanti la materia edilizia, così come modificata dal Decreto del Fare, puoi fare riferimento al Dossier Decreto del Fare.

    Autorizzazione paesaggistica

    Anche le procedure per il rilascio dell’autorizzazi0ne paesaggistica sono cambiate dopo la conversione in legge del DL 69/2013. Scopriamo in che modo nel post L’autorizzazione paesaggistica dopo il Decreto del Fare.

    Agibilita’ parziale

    La legge 9 agosto 2013, n. 98, di conversione del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, modifica la disciplina di formazione dell’agibilità degli edifici e consente, a certe condizioni, il rilascio del certificato di agibilità parziale. Nel post Ammessa l’agibilità frazionata degli edifici nel Decreto del Fare, vengono analizzate le condizioni necessarie per poterla ottenere.

    Interventi di ristrutturazione edilizia dopo il Decreto del Fare

    Come cambia la ristrutturazione edilizia a seguito della conversione in legge del Decreto del Fare con la legge 98/2013? Ce lo spiega brevemente e con la consueta chiarezza Mario Di Nicola nel post Come cambia la ristrutturazione edilizia nel Decreto del Fare, indicando anche quali titoli abilitativi occorre richiedere e per quali interventi.

    Nello specifico, la conversione in legge del Decreto del Fare ha “riammesso” il ricorso alla SCIA per gli interventi di ristrutturazione anche quando si ha una variante della sagoma dell’immobile, come spiega Mario Di Nicola nel post Riammessa la SCIA per le modifiche alla sagoma degli edifici.

    Sul tema della ristrutturazione edilizia, ricordiamo ai lettori di consultare anche la nostra Pagina Speciale Testo Unico Edilizia, costantemente aggiornato.

    Indennizzo da ritardo PA: l’art. 28 del Decreto del Fare

    Il riconoscimento di un indennizzo per il ritardo, eventualmente causato dalla pubblica amministrazione nella conclusione del procedimento amministrativo, viene disciplinato dall’articolo 28 del c.d. Decreto del Fare.

    Permesso di costruire

    Con il Decreto del Fare vengono eliminati dal novero del permesso di costruire gli interventi di ristrutturazione edilizia che modificano la sagoma. Si può approfondire la questione leggendo il post Il permesso di costruire dopo il Decreto del Fare di Mario Di Nicola, che fornisce utili indicazioni in merito al nuovo articolo 10 del Testo Unico Edilizia.

    Decreto del Fare e Direzione Lavori

    Rimandando alla Pagina Speciale Direzione Lavori per tutti gli approfondimenti su questo tema, presentiamo qui un post che indica in forma tabellare e sintetica tutti gli elementi del Decreto del Fare che influenzano la Direzione Lavori, indicando per ognuno di essi la prescrizione, il riferimento normativo e cosa deve fare il direttore dei lavori.

    Terre e Rocce da Scavo

    Anche la disciplina delle Terre e Rocce da Scavo ha subito una notevole ristrutturazione a seguito della conversione in legge del decreto n. 69/2013. Abbiamo chiesto all’esperto geologo e ingegnere Roberto Pizzi di fare un riepilogo esaustivo di come è cambiata la normativa per la gestione dei materiali da scavo.

    Tutte le semplificazioni del Decreto del Fare

    Rimandando al volume Tutte le semplificazioni delle procedure edilizie nel Decreto del Fare per una trattazione completa e sistematica delle misure di razionalizzazione e snellimento delle pratiche edilizie dopo la pubblicazione della legge 9 agosto 2013, n. 98, appare utile segnalare un piccolo manuale (30 pagine) realizzato dal Ministero della funzione pubblica, dal titolo Guida alle semplificazioni del decreto legge del Fare, nel quale sono riportati in forma schematica ma chiara non solo le novità sulle costruzioni, ma pure quelle in materia di DURC, Lavoro, Sicurezza, Ambiente, ecc.