Ammonta a 3,1 milioni di euro lo stanziamento deciso nei giorni scorsi dalla Giunta regionale del Piemonte  per gli interventi di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni in atmosfera, destinati ai proprietari di edifici, agli amministratori condominali, alle imprese di gestione energetica.

E’ stata inoltre considerata l’opportunità di dedicare parte delle risorse disponibili agli interventi sulla termoregolazione e contabilizzazione del calore separata per unità abitativa (la scadenza per l’introduzione delle valvole termostatiche negli edifici con riscaldamento centralizzato anteriori al 1991 è stata prorogata al 1° settembre 2014) e di interventi ad essa funzionalmente integrati, come la riqualificazione del sistema di generazione del calore e/o la coibentazione di parti dell’involucro edilizio.

Per agevolare chi desidera effettuare gli interventi e ha bisogno di garanzie per accedere al credito,  la Giunta ha introdotto anche la facoltà di usufruire di una specifica garanzia che possa facilitare il finanziamento bancario, un fattore determinante soprattutto per i condomini.

Ricordiamo che la Regione Piemonte ha prorogato al 1° settembre 2014 la scadenza, attualmente fissata per fine 2012, per l’introduzione delle valvole termostatiche negli edifici con riscaldamento centralizzato anteriori al 1991, poichè – ha spiegato l’assessore Ravello –  “le valvole permettono di risparmiare circa 300 euro ogni anno sulle spese di riscaldamento.

“Fino al 31 dicembre 2012 – spiega la nota regionale –  se l’intervento avviene con la sostituzione dell’impianto termico, si può richiedere la detrazione fiscale del 55%, o del 36% se l’impianto non viene sostituito.

Dal 1 gennaio 2013 la detrazione viene portata al 36%”.

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento