Decreto Milleproroghe: novità su SISTRI, case rurali e prevenzione incendi
Decreto Milleproroghe: novità su SISTRI, case rurali e prevenzione incendi

A fine anno torna l’ormai classico Decreto Milleproroghe, che conterrà numerosi slittamenti e alcuni correttivi su norme già in vigore o ancora in fase di definizione. Tra i rinvii di magigore interesse per il settore tecnico si segnala l’ennesima proroga del sistema di tracciabilità dei rifiuti e lo slittamento del termine di applicazione delle norme di prevenzione incendi.

 

SISTRI
Ulteriore proroga dell’operatività del SISTRI. Il Milleproroghe conterrà infatti una norma che ritarda al 2 aprile 2012 la partenza del sistema di tracciabilità dei rifiuti. In precedenza, ricordiamo, il d.l. 138/2011 aveva fissato l’inizio del SISTRI il 9 febbraio 2012.

Sempre sul tema rifiuti si registra anche la partenza al 31 dicembre 2012 della gestione dei rifiuti nella Regione Campania, a causa delle modifiche ai tributi ambientali operata dal Decreto Salva Italia. Sempre a fine 2012 slitta il conferimento in discarica dei rifiuti urbani e speciali con alto potere calorifico (superiore ai 13.000 kJ/kg), in mancanza degli impianti di trattamento adatti per il recupero energetico.

 

Prevenzione incendi
Altra proroga riguarda le strutture ricettive e turistiche con più di 25 posti letto, che avranno tempo due anni, fino al 31 dicembre 2013, per mettersi in regola con le norme di prevenzione incendi, purché siano inserite nel Piano straordinario che il Ministero dell’interno sta predisponendo e che dovrebbe essere pronto entro febbraio 2012.

 

Fabbricati rurali
Altro allungamento dei tempi, questa volta entro il 31 dicembre 2012, è previsto per la variazione catastali degli edifici rurali e che modifica quanto indicato nella Manovra Monti.

La proroga”, si legge nella relazione di accompagnamento al decreto Milleproroghe, “risponde all’esigenza di assegnare ai soggetti interessati alla presentazione delle domande per il riconoscimento della ruralità degli immobili, nel rispetto delle prescritte condizioni di legge, un termine effettivamente congruo, altrimenti risultando vanificata la possibilità

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento