Portoni sezionali Hormann per un'azienda di Mantova
Portoni sezionali Hormann per un'azienda di Mantova

Per rinnovare gli spazi di lavoro del capannone principale, un’importante azienda agricola mantovana ha scelto nuovamente i portoni sezionali Hormann, sinonimo di equilibrato rapporto fra prezzo e prestazioni.

L’Azienda Agricola Gremizzi Sergio è una delle realtà più interessanti ed evolute nel settore dell’orticoltura. Situata ad Asola, nelle campagne mantovane, dal 1980 si occupa della coltivazione di una vasta gamma di piantine da foglia, dalle insalate (diverse varietà di lattuga, cicoria catalogna e rossa, invidia scarola e riccia, bieta da costa) alle erbe (rucola, prezzemolo) fino agli ortaggi (sedano, finocchi, porri, cavoli, cipolle, etc.).

Estesa su una superficie di circa 2,3 ettari, l’azienda è specializzata nella prima fase del processo di crescita dei vegetali. “Si tratta di un’attività propriamente ortoflorovivaistica – spiega il titolare Sergio Gremizzi – nella quale l’eccellenza della produzione si trasforma in opportunità di business per i nostri clienti, diffusi sull’intero territorio nazionale. Per questo motivo, fino dalla fondazione dell’azienda, la filosofia imprenditoriale è stata orientata verso la qualità del prodotto e del servizio”.

Come si svolge il processo produttivo?
“É semplice: i semi vengono fatti germinare grazie a cubetti di substrato naturale (torba), dalle dimensioni variabili a seconda della specie, che a loro volta vengono messi in casse di plastica e trasportate all’interno di apposite celle di germinazione, le quali assicurano le condizioni ambientali ideali per le piantine. Quando i semi hanno germinato, le casse vengono stese in serra per la crescita. In questi spazi protetti, la piantina raggiunge uno stadio di crescita che ne permette il trapianto nel terreno. In questo modo è possibile massimizzare la resa della prima parte del processo di coltivazione, che sarà completato in altre aziende agricole con l’ottenimento del prodotto finito.”

Quali mezzi e strutture utilizzate?
“Il parco macchine è in gran parte composto da sollevatori semoventi, che utilizziamo per i trasporti, e da carrelli automatizzati per l’irrigazione, oltre a un paio di trattori per i servizi generali. L’attività produttiva si svolge prevalentemente all’interno delle serre, disposte attorno al capannone dove si concentrano gran parte delle lavorazioni”.

Proprio il capannone è stato recentemente interessato da un intervento di riorganizzazione degli ambienti di lavoro, durante il quale sono stati installati nuovi portoni sezionali prodotti da Hormann
“Abbiamo rinnovato in particolare il locale dove avviene il lavaggio dei contenitori, grazie al quale si eliminano spore e altre sostanze che potrebbero compromettere la crescita delle piantine. L’installatore ha dovuto adeguarsi alla pendenza di 11 gradi delle falde, adattando in modo egregio il sistema di azionamento e scorrimento superiore dei portoni. Abbiamo scelto dei portoni sezionali per evitare dislivelli fra la pavimentazione esterna e quella interna: in questo modo, quando i portoni sono aperti, il fabbricato si trasforma in una sorta di tettoia. Complessivamente, l’installazione è durata solo un paio di giorni.”

Anche gli altri dispositivi di chiusura presenti in azienda sono di produzione Hormann
“Quando fu costruito il capannone, nel 1993, una delle prime commesse di Hörmann Italia fu effettuata proprio per la nostra azienda. Lo studio tecnico del geom. Fainozzi, che si occupa degli aspetti tecnici, selezionò i loro portoni valutando attentamente il rapporto costi-qualità.
Da quasi vent’anni quei primi portoni, come anche i molti altri installati in seguito, ci hanno dimostrato la loro funzionalità, resistenza e affidabilità. Di conseguenza restiamo fedeli a quella scelta originaria, non solo per l’elevato livello tecnico ma anche per la qualità del servizio: in questo caso non si tratta di una spesa ma di un investimento!”

La commessa è stata gestita da Attilio Sarzi Amadè, titolare dell’agenzia TecnoRappresentanze di Medole (Mantova).

La nuova fornitura di prodotti Hormann per l’Azienda Agricola Gremizzi Sergio è composta da 4 portoni sezionali modello SPU 40, verniciati esternamente con colore verde Ral 6002. I portoni sono tutti di altezza 3.620 mm; tre sono larghi 4.450 mm, l’altro è largo 3.950 mm. L’applicazione è del tipo ND a causa dell’inclinazione delle falde.
I portoni sezionali SPU 40 possono raggiungere 8.000 mm di larghezza e 7.000 mm di altezza. Sono realizzati in acciaio a doppia parete, con finitura goffrata di serie, e strato interno in schiuma rigida poliuretanica al 100% esente da CFC.

Ecco le loro prestazioni:
resistenza al carico del vento: Classe 3;
impermeabilità all’acqua: Classe 3 (70 Pa);
permeabilità all’aria: Classe 2;
insonorizzazione: R = 22 dB;
coibentazione termica: U = 0,5 W/m2°K.

I portoni sono equipaggiati con oblò tipo A con telaio sintetico e acrilico doppio trasparente, da 33 mm , e dispongono di cartella superiore di compensazione, a chiusura del vano superiore, e di un sistema di apertura manuale con paranco a fune e chiusura con chiavistello rotante.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento