ExpoArea, a Rimini il primo centro polifunzionale per la Green Economy

Spazi flessibili per una superficie di 2.500 m2 disposti su 4 livelli circondati da oltre 3.000 m2 di verde. Sono solo alcuni dei numeri che descrivono ExpoArea, la prima struttura dedicata esclusivamente alla Green Economy che verrà presto inaugurata a Rimini.

“Promuovere la cultura del vivere sostenibile e il mercato dei prodotti e delle tecnologie green”, questo è l’obiettivo che i responsabili di Ecoarea, l’incubatore di idee e di cultura sostenibile, voluto raggiungere con la costruzione del centro.

Proponiamo il video illustrativo dell’edificio, realizzato per presentare ExpoArea alla platea del World Architecture Festival (WAF), lo scorso novembre a Barcellona: il progetto architettonico di ExpoArea è stato infatti nominato tra i finalisti per le due categorie, Future Projects/Commercial e Structural Design.

Cultura e informazione green sono tra le principali attività di ExpoArea che propone convegni di approfondimento, workshop, seminari, corsi di formazione, organizzati in collaborazione con albi professionali, associazioni di categoria, enti di certificazione, scuole, università e poli di ricerca, amministrazioni pubbliche, enti privati, singole imprese, associazioni no profit .

Il centro polifunzionale dispone di un auditorium fino a 150 posti e 2 sale fino a 55 posti, integrate nell’offerta contrattuale per l’espositore o gestite separatamente per eventi a se stanti.

ExpoArea è stata progettata seguendo i criteri dell’architettura bioecologica ed è stata costruita seguendo i protocolli di bioedilizia. L’obiettivo è stato quello di realizzare un edificio “intelligente” che risparmia e crea energia. Per la produzione di energia elettrica e termica sono state scelte fonti rinnovabili. La domotica garantisce una gestione efficiente degli impianti, in particolare quelli dal maggior consumo, come la climatizzazione.

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento