URSA Italia alla tavola rotonda del Club B.Ra.Ve.

Il 6 giugno scorso URSA Italia, azienda leader in Europa nel settore dell’isolamento termoacustico in ambito edile, ha partecipato nella persona dell’ing. Pasquale D’Andria, responsabile tecnico aziendale, alla tavola rotonda Verso lo Smart Building: soluzioni innovative per efficienza e risparmio, organizzata da B.Ra.Ve. – Politecnico di Milano e BY Innovation – nell’ambito della fiera EIRE di Milano dedicata al comparto immobiliare.

Ursa sceglie B.Ra.Ve.
URSA, insieme ad un gruppo allargato di investitori, operatori e altri fornitori di tecnologie per il settore immobiliare, ha riconosciuto, adottato e utilizzato il Sistema di Valutazione Immobiliare B.Ra.Ve. degli edifici adibiti al terziario, realizzato dal GestiTec Best Politecnico di Milano come strumento tecnico di riferimento per uniformare i criteri costruttivi.

L’obiettivo è quello di rendere oggettiva la prassi della ‘qualità immobiliare’ che, una volta costruita e non soltanto promessa e parlata, diventa realtà tangibile capace di generare valore aggiunto in termini di business.

L’approccio sistemico del rating
Per valorizzare il nostro patrimonio immobiliare occorre rendere efficienti gli edifici, non solo nelle prestazioni energetiche e ambientali, ma anche nei costi manutentivi e gestionali, nella flessibilità degli spazi, nell’ottimizzazione delle superfici, nella conformità alla sicurezza, nelle prestazioni dell’involucro e degli impianti, nei servizi generali eccetera.

Il Sistema di Valutazione B.Ra.Ve. permette di verificare puntualmente come e dove intervenire per ottimizzare le prestazioni degli edifici, rendendoli più efficienti e aumentandone così il valore complessivo.

Questo modello di rating è l’unico tra quelli già presenti sul mercato in grado di analizzare una ad una le 13 famiglie delle caratteristiche costruttive, a partire dall’involucro edilizio, dal livello di isolamento acustico e di efficienza delle superfici.

PureOne, best practice di URSA
L’adesione di URSA al sistema B.Ra.Ve. è stata resa possibile dall’impegno concreto della multinazionale spagnola a garantire da sempre una produzione di isolanti termoacustici altamente performanti, articolata in un’ampia gamma di materiali appositamente studiati per ogni destinazione d’uso e supportati da una competenza tecnica professionalmente qualificata al servizio del cliente.

La soluzione URSA di nuova generazione presentata nell’ambito della tavola rotonda all’EIRE è la lana minerale PureOne, l’ultima linea nata con prestazioni top di gamma per un isolamento termoacustico naturalmente sensazionale. L’impiego di PureOne nella costruzione o ristrutturazione degli edifici – ha spiegato l’ing. Pasquale D’Andria – contribuisce a migliorarne la qualità dal punto di vista della sostenibilità ambientale. Ecco perché:
– è candida, soffice, piacevole al tatto, inodore, incombustibile, riciclabile al 100% e non rilascia pulviscolo
– è composta a partire da materie prime inesauribili in natura quali sabbia e acqua
– è fabbricata con la tecnologia produttiva water-borne che elimina le emissioni di composti organici volatili e rilascia solo vapore acqueo
– è conforme a tutte le normative nazionali ed europee più severe in materia di salute e sicurezza
– in fase di utilizzo, fa risparmiare agli utenti finali più di 200 volte l’energia necessaria a produzione, trasporto e installazione
– garantisce comfort ambientale e migliora la qualità dell’aria interna degli ambienti

Con la lana minerale PureOne, recentemente impiegata anche nelle opere di restauro del prestigioso teatro Bolshoi di Mosca, URSA compie con B.Ra.Ve. il primo passo strategico per promuovere la valorizzazione qualitativa del nostro patrimonio immobiliare.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento