Rockwool, seminario gratuito sull'efficienza energetica in edilizia

Diagnosi energetica e ambientale, strategie progettuali passive per i nuovi edifici e soluzioni d’involucro ad elevate performance. Sono questi i temi che verranno trattati nel corso del seminario gratuito promosso da Rockwool Italia dal titolo Oltre l’efficienza energetica, finalizzato a promuovere una progettazione che garantisca edifici energeticamente efficienti in grado di coniugare la sostenibilità ambientale con una qualità abitativa ottimale, nonché standard elevati di comfort e benessere, sia nel caso di realizzazioni ex novo che di riqualificazioni.

L’incontro dedicato a progettisti ed esperti del settore, che chiude il roadshow che negli ultimi mesi ha interessato altre quattro città italiane (Udine, Roma, Napoli e Brescia), si terrà mercoledì 27 giugno a Catania presso lo Sheraton Catania Hotel & Conference Center (Via Antonello da Messina, 45) a partire dalle ore 14:00.

Il seminario, patrocinato da SACERT, da Kyoto Club, dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania e dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Catania, è gratuito e a partecipazione libera. Iscrizione online all’indirizzo http://www.rockwool.it/roadshow2012/iscrizioni.

Apriranno i lavori Carmelo Maria Grasso, presidente dell’Ordine degli Ingegneri e Luigi Longhitano, presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Catania. Seguirà l’intervento del prof. Giuliano Dall’O’, professore associato di Fisica Tecnica Ambientale presso il dipartimento BEST (Building Environment Science & Technology) del Politecnico di Milano e direttore generale di SACERT, dal titolo: Diagnosi energetica ed ambientale, un nuovo impulso alla green economy.

In chiusura, l’ing. Carmelo Sapienza illustrerà la realizzazione del progetto Botticelli, primo caso di realizzazione di una casa passiva in Sicilia. L’edificio, che sorge nel Comune di Mascalucia in provincia di Catania, è stato progettato in modo che i fabbisogni ed i comportamenti energetici fossero al minimo valore, grazie alla realizzazione di un involucro altamente performante e all’impiego di tecnologie di approvvigionamento ed accumulo rinnovabili. Le caratteristiche del sito, con le sue peculiarità geo-climatiche tipiche del territorio siciliano, ne fanno il primo esempio italiano di casa zero-energy in climi caldi.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento