Capannoni industriali e progettazione sismica. Online le linee di indirizzo

Sono state presentate ieri a Bologna le Linee di indirizzo per interventi locali e globali su edifici industriali monopiano non progettati con criteri antisismici durante il convegno La Ripresa dopo il Sisma: Sicurezza e Prevenzione organizzato da Protezione Civile, ReLUIS, Assobeton e dal Consiglio nazionale degli ingegneri.

Il documento, che è possibile scaricare in formato pdf dalla pagina dedicato allo Speciale Antisismica di Ediltecnico.it, è un supporto a quei professionisti tecnici che debbano affrontare il delicato problema del degli interventi locali e globali sugli edifici prefabbricati con carenze nei riguardi dell’azione sismica.

“Data l’urgenza del problema”, si legge nella presentazione delle linee di indirizzo, “a seguito dell’emanazione delle d.P.R. del 6 giugno 2012, si è ritenuto di pubblicare il presente documento anche nell’attuale forma di bozza, fermo restando che il singolo progettista si assume la piena responsabilità del progetto e dei dettagli costruttivi, anche se ripresi da questo documento”.

Ricordiamo che l’elevata vulnerabilità delle strutture prefabbricate monopiano a grandi luci progettate per soli carichi verticali e, più in generale, delle strutture prive di continuità e robustezza strutturale, è stata evidenziata dai numerosi crolli registrati dopo le scosse del 20 maggio e del 29 maggio, portando all’attenzione della comunità tecnica una problematica la cui complessità non è tanto legata alla risoluzione tecnica del problema, quanto alcontesto temporale in cui è necessario operare nella fase della emergenza.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento