SeeArch, il database degli architetti
SeeArch, il database degli architetti

SeeArch Curricula Architects (www.seearch.it) è il database multilingue degli Architetti italiani, una novità presentata in occasione di Festarch, il Festival Internazionale di Architettura, presentato dal Consiglio nazionale degli Architetti pianificatori paesaggisti e conservatori. SeeArch è uno strumento che valorizza le specificità professionali e incentiva le opportunità professionali e di ampliamento del mercato. Vediamo come funziona.

La consultazione è libera, per chiunque cerchi architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori: sarà quindi più facile per i committenti scegliere gli architetti in base a capacità, esperienze, meriti e posizione geografica.
Nella banca dati è possibile cercare infatti un progettista attraverso un motore di ricerca che censisce la localizzazione dello studio professionale collegandola alla tipologia dei progetti e al luogo in cui questi sono stati realizzati.

Per poter pubblicare dati e lavori è necessaria la registrazione, riservata agli iscritti agli Ordini professionali. Il sistema incrocia i dati inseriti con quelli presenti nel Registro Nazionale dei Professionisti (Rnpi già Rni): ogni professionista potrà inserire nell’area “Progetti” 10 lavori selezionati, per ciascuno dei quali si potrà caricare un breve testo di presentazione, 5 immagini digitali, informazioni al proprio lavoro (qualifica, ambiti di attività…).
Il sistema di georeferenziazione delle opere e degli studi professionali sarà automatico, in seguito all’inserimento dei dati di localizzazione.
SeeArch si evolverà poi con funzioni social, allo scopo di facilitare l’interazione tra i professionisti presenti sulla piattaforma.

Naturalmente, SeeArch si potrà utilizzare su smartphone e tablet.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento