Rinnovabili, arriva l’OK ai decreti dalla Conferenza delle Regioni

Semaforo verde dalla Conferenza Unificata per gli schemi dei decreti sugli incentivi all’impiego di fonti energetiche rinnovabili, dopo che il Governo ha recepito le osservazioni delle Regioni (leggi anche Quinto Conto Energia, prossima la riunione Stato Regioni).

L’Esecutivo, quindi, ha accolto le critiche provenienti dalla Conferenza, dando anche risposta alle dure osservazioni provenienti dal Commissario all’Energia dell’UE, Gunther Oettinger, che aveva aspramente contestato gli schemi dei decreti per le rinnovabili (leggi anche Incentivi Rinnovabili, la norma sui registri nel mirino della UE).

Gli impegni del Governo
Nello specifico, il Governo si è formalmente impegnato a rimettere mano al testo dei due decreti per quanto riguarda il periodo transitorio per l’adeguamento degli impianti fotovoltaici, sugli incentivi per i piccoli Comuni e per la sostituzione delle coperture in eternit e, ancora, alcune specifiche e semplificazioni per gli impianti idroelettrici e a biomassa’.

OK dal Governo anche a rivedere il meccanismo dell’obbligo per l’iscrizione a registro degli impianti fotovoltaici. I merito, ricordiamo che nei giorni scorsi il GIFI era tornato a chiedere all’Esecutivo e alle Regioni di rivedere al rialzo la quota della soglia di accesso al registro, portandola almeno a 200 kWp.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento