Imu, le sanzioni in caso di mancato pagamento

Come più volte annunciato il prossimo 18 giugno, sarà il termine ultimo per pagare l’acconto dell’Imu.

La CGIA Mestre ha condotto uno studio, analizzando cosa possa succedere a chi non paga la prima rata.

Secondo gli Artigiani di Mestre,  le sanzioni, se il contribuente pagherà la prima rata dell’imposta entro un anno dalla scadenza (18 giungo 2013), saranno tutto sommato abbastanza irrisorie.

“Infatti, per un proprietario di prima casa che non riuscirà a versare la prima rata di 50 euro (*) entro il prossimo 18 giugno, pagherà, tra interessi e sanzioni, 1,60 € aggiuntivi nel caso il pagamento avvenga entro il trentesimo giorno dalla scadenza (comprensivo delle predette sanzioni ed interessi). Oltre il trentesimo e fino ad un anno dal termine iniziale, la maggiorazione sarà di 3,13 euro – spiegano dalla CGIA Mestre – .

Oltre questo termine, il contribuente non avrà più la possibilità di porre rimedio alla sua dimenticanza o impossibilità economica e l’Ente locale provvederà a chiedergli il pagamento con la sanzione piena. Pertanto, gli interessi potranno variare da Comune a Comune in quanto la normativa prevede che questi ultimi hanno la possibilità di aumentarne la misura rispetto il tasso legale nel limite di tre punti percentuali”.

“Vogliamo essere chiari – dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA di Mestre – con questa analisi non è assolutamente nostra intenzione invitare i proprietari di abitazioni a non pagare l’imposta. Tuttavia, crediamo sia giusto che i contribuenti siano a conoscenza di cosa potrebbero andare incontro nel caso non riuscissero a pagare l’IMU entro la scadenza stabilita per legge”.

(*) nel caso preso in analisi si considera un proprietario di una abitazione con una rendita catastale di 430 euro e con un garage avente una rendita pari a 91 euro che, come prima rata, pagherà 50 euro. Infatti, la sua IMU complessiva sarà di 150 euro. Chiaramente questo contribuente ha deciso di versare l’imposta in tre rate.

 


(1) Gli interessi sono calcolati ipotizzando che il versamento avvenga a l30° giorno.
(2) GLi interessi sono calcolati ipotizzando che il versamento avvenga entro 1 anno dalla relativa scadenza.
(3) GLi interessi sono stati calcolati nella misura del 5,5%, ipotizzando che il comune nedeliberi l’applicazione nella misura massima stabilita dalla legge.

 

Fonte: Cgia Mestre

Ricordiamo che per effettuare un rapido calcolo dell’IMU è possibile utilizzare il nostro software gratuito di calcolo, per tutte le novità sulle aliquote e le modalità di pagamento è disponibile la Guida Imu, in costante aggiornamento.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento