Lombardia, nuove scadenze per contabilizzazione calore e termoregolazione

Prorogate le scadenze per il montaggio dei sistemi di contabilizzazione calore e termoregolazione nei condomini della Regione Lombardia. A stabilirlo è la deliberazione della giunta regionale della Lombardia IX/3522 del 23 maggio 2012 Termoregolazione e contabilizzazione autonoma del calore: modifiche ed integrazioni alle disposizioni approvate con d.g.r. 2601/2011.

Infatti, come noto, a seguito della deliberazione n. 2601/2011 è stato approvato l’aggiornamento delle Disposizioni per l’esercizio, il controllo, la manutenzione e l’ispezione degli impianti termici, disciplinando anche le modalità di attuazione dell’obbligo di installazione dei dispositivi per la termoregolazione e la contabilizzazione del calore.

A seguito del notevole aumento della domanda di fornitura dei dispositivi di termoregolazione e contabilizzazione calore da installare, si è creata una criticità nella programmazione degli interventi da parte degli installatori.

A questo problema, inoltre, si aggiunge la reintroduzione della tassa sulla prima casa (IMU) che ha reso più gravoso, per molte famiglie, l’assunzione di nuove spese, seppure compensate, nel giro di pochi anni, dalla riduzione dei costi per il riscaldamento.

Date queste situazioni, la giunta della Lombardia ha deliberato di modificare ed integrare le disposizioni di cui al punto 10.2 della deliberazione della Giunta regionale n. 2601/2011, prevedendo di posticipare l’obbligo di dotazione dei sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione alla data dell’1° agosto 2014 nei seguenti casi:

– impianti termici per i quali il cambio di combustibile sia avvenuto dopo il 1° agosto 1997;

– impianti termici che sono stati collegati a reti di teleriscaldamento dopo il 1° agosto 1997;

– impianti per i quali viene approvato un progetto di ristrutturazione complessiva che consenta un miglioramento dell’efficienza energetica non inferiore al 40% rispetto al rendimento dell’impianto originario.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

5 Commenti

  1. Vivo in un piccolo condominio in cui, in nessun punto, la temperatura supera i 20 gradi ma è piuttosto intorno ai 19. Tutti hanno chiuso i caloriferi dei corridoi dove, ovviamente, fa più freddo. Quali sarebbero i vantaggi, a parte quelli delle lobbyes degli installatori?
    Oltre a ciò, essendo un tecnico, sono certo che non si possa fare una equa ripartizione delle calorie senza misurare la quantità d’acqua che transita ed il suo delta di temperatura.
    Utopie che costano! Sarebbe comunque un modo per far lavorare gli installatori e favorire la ripresa … per i fondelli di chi già fa fatica a tirare avanti.

    title=””>

  2. Prima dell’entrata della legge se qualcuno voleva staccarsi dal riscaldamento centralizzato passava i suoi guai. Le sentenze sull’argomento vanno da nord a sud e tutte contrarie a tale lavoro perchè occorreva una dettagliata perizia che stabilisse che la chiusura del riscaldamento, reso autonomo dal condomino, non inficiasse la dispersione di calore degli appartamenti vicini e non creasse squilibri alla trasmissione del calore onde evitare che il distacco dal centralizzato penalizzasse i consumi degli altri. Pochi sono stati autorizzati al distacco e sempre dopo aver eseguito lavori di coibentazione dei muri dei pavimenti e dei soffitti. Con l’avvento della legge sulle valvole termostatiche, adesso tutto e lecito, il vicino va a lavorare e può chiudere il termosifone o tutti per riaprirli la sera al rientro, altri possono chiudere le stanze che non usano o addirittura chi va via per dei mesi chiude tutto alla faccia di coloro che gli stanno accanto. E cambiata la fisica? O siamo diventati scemi tutti? Il mio condominio è rimasto uguale, bilanciato come lo ha progettato il costruttore, e non vedo che basi scientifiche ha colui che si è inventato questo imbroglio. Perchè nessuno interviene? Ma dobbiamo proprio subire gli insulti oltre alla beffa? Dobbiamo per forza favorire gli speculatori? Quando finiremo di farci prendere in giro? Le leggi devono essere costituzionali o solo perchè vengono approvate dai consigli Regionali sono giuste?Qualcuno faccia qualcosa perchè non se ne può più di queste Lobbye che fanno di tutto per tartassarti. Fermiamoli prima che sia troppo tardi.

Scrivi un commento