Natale è alle porte e per chi non l’ha ancora fatto, è ora di decorare la nostra casa e pensare ai regali! Le parole d’ordine sono: ridurre, riusare, riciclare…e via libera alla fantasia.

La corsa dell’ultimo momento, con annesso spreco, è una costante del periodo delle feste natalizie che rischia solo di aumentare il numero degli oggetti inutilizzati che poi finiranno nella spazzatura arrecando danni all’ambiente.

E allora perché non cercare, nel nostro piccolo, soluzioni che limitino tali danni optando per decori e regali sostenibili?

Per dare un tocco di originalità, senza rinunciare ai colori che danno vita all’atmosfera natalizia, potremmo utilizzare decorazioni in feltro…magari fai-da-te usando un pò di fantasia.

La tradizione della lavorazione del feltro proviene da antiche culture e viene eseguita utilizzando calore e pressione manuale sulle fibre. Il tutto è basato sul riutilizzo del vello ovino che generalmente viene smaltito come rifiuto speciale.

Diverse sono le sue caratteristiche:
–  ecologico e biodegradabile se realizzato con fibre naturali;
–  economico in quanto di facile lavorazione;
–  elastico e resistente alla pressione;
–  difficilmente infiammabile in quanto brucia a 320° C.

Utile anche per addobbare l’albero, invece di sperperare soldi nell’acquisto delle classiche “palline”, si può dare libero sfogo alla fantasia, utilizzando anche nastri, piccole mele, arance, fiocchi di lana e tantissimi altri oggetti di uso quotidiano, trasformati per l’occasione in originali decorazioni.

Pensando alle luci, vero pezzo forte per un Natale, è meglio spegnere sempre le luci dell’albero e del presepe quando non si è in casa o si va a dormire per evitare inutile spreco di energia.

I biglietti augurali sono ormai facilmente reperibili anche in carta riciclata, ovvero facilmente realizzabili in casa con l’utilizzo di cartoncini colorati sopra cui applicare nastri, fiori secchi, foglie e così via.

Per ultimo, non dimenticare i regali!

Evitare di acquistare regali il cui imballaggio risulti eccessivo rispetto al prodotto finale.

Idee originali in questo periodo “di crisi” sono i regali fai-da-te realizzando cornici in legno, bracciali e collane, sassi dipinti come fermalibri, tutto ad impatto zero.

Infine…perché no, anche scegliendo prodotti del “commercio equo e solidale” oppure i bigliettini augurali di associazioni ONLUS, le quali destineranno i fondi ricevuti a persone bisognose; perché il Natale è di tutti e per tutti… e regalare un sorriso a chi è meno fortunato è molto meglio dell’ennesimo profumo che non metteremo mai.


Dal web


Gli Speciali

Scrivi un commento