Certificazione energetica, inchiesta smaschera definitivamente Groupon
Maggioli Editore


Certificazione energetica, l’inchiesta che smaschera Groupon

Certificazione energetica scontata su Groupon

Il sito altroconsumo.it ha condotto un’inchiesta: su Groupon sono stati comprati tre coupon che offrivano certificati energetici a prezzi scontatissimi. Due certificati a 99 euro, uno a 129 euro. Come fanno? Dopo un sopralluogo in casa ti promettono un certificato che attesta la classe energetica dell’immobile. Ritorniamo quindi sull’argomento perchè si tratta di una tematica importante, sulla quale si sono espressi anche Federarchitetti (leggi anche Certificazione energetica, Federarchitetti: no al mercato low cost) e il Cnappc (Groupon svende la Certificazione energetica, gli architetti protestano).

A livello nazionale ottenere la classe energetica è obbligatorio:
- per tutti gli edifici di nuova costruzione o da ristrutturare;
- per comprare o vendere casa;
- per accedere agli incentivi fiscali;
- per i nuovi contratti di affitto.

Ma come si ottiene un certificato valido? Non c’è un elenco nazionale ufficiale dei certificatori (per diventare certificatore, comunque, bisogna seguire un corso a cui sono abilitati ingegneri, architetti e geometri) e solitamente ci si rivolge all’agente immobiliare o all’architetto che segue i lavori.
Si, ma quanto costa? Dipende da grandezza, tipo di casa, onorario del tecnico e altre variabili ma in genere si va dai 300 euro per un appartamento ai 500 per una villetta.

Le offerte pubblicate sul sito di Groupon appartenevano a tre ditte gestite da tre professionisti diversi.
Su tre coupon acquistati, lo staff di altroconsumo.it ha ottenuto solo due certificazioni. Confrontando i certificati ottenuti con Groupon con quello eseguito a livello condominiale, i risultati sono diversi. Le classi energetiche variano da F per il certificato condominiale, E per quello eseguito con sopralluogo, fino a D per quello eseguito online, in modo non conforme alle norme.
Vengono venduti molti coupon e questo comporta un’attesa di uno e due mesi per ottenerne uno.

Aspetti da migliorare per la certificazione a livello nazionale
La carenza di dati sugli immobili esistenti rende difficile, pur rispettando le procedure di calcolo, determinare le caratteristiche termiche delle abitazioni. Per farlo servono strumenti particolari (termocamere) e prove invasive: si tratta di costi aggiuntivi che possono essere sostenuti da un professionista con una spesa minima di 100 euro.
Ci sono lacune a livello normativo: la mancanza di una procedura univoca lascia la valutazione della classe energetica per l’esistenti alla discrezione del certificatore. Infatti molti tecnici si affidano a parametri standard riportati nei manuali tecnici. Non c’è la minima attenzione per sensibilizzare l’utente al risparmio energetico, non vengono suggerite al cliente soluzioni che riducano i consumi. La scheda prevista per questo, che dovrebbe parte del certificato, non viene mai compilata.

Fonte: altroconsumo.it


Articolo pubblicato il 22/05/2012 in Efficienza energetica
Tags ,

11 Commenti per Certificazione energetica, l’inchiesta che smaschera Groupon

1 2
  1. glm
    26/09/2013 alle 08:45

    Io ne ho comprata una a 69 euro, ho aspettato 3 mesi e mezzo! E ho dovuto fornire tutto io.
    Qualche mese fa ho venduto la casa e il notatio ha voluto il certificato. Ecco il risultato… dopo un po’ mi telefona e mi dice che è un falso che non risulta in regione. Morale, mi sono dovuto fare un nuovo certificato…. altro che risparmio. Ovviamente ho denunciato il fatto.
    Meglio non parlare poi di altre fregature con i ristoranti di groupon.

  2. Ing. Alessandro
    30/09/2013 alle 00:44

    Vergognatevi a pretendere certificazioni a quel prezzo. 49€?!? Vi rendete conto di cosa c’è dietro a quello che per voi è un pezzo di carta?!?! Mah… Andate da professionisti seri invece che da tecnicucci improvvisati.

  3. Arch. Citeroni
    04/11/2013 alle 17:12

    vergognoso…
    chi si presta a ciò andrebbe radiato dall’albo cui appartiene…

  4. Andrea
    07/02/2014 alle 15:08

    Da ex agente immobiliare vi dico che chi acquista o affitta non ha l’anello al naso e non si fida delle certificazioni energetiche. Per non parlare di quelli che se ne fregano e acquistano solo sulla base di altri parametri (vicinanza a scuole, supermercati, trasporto pubblico ecc). Forse potrebbe valere qualcosa se si acquista dal costruttore ma ciò viene smentito dai diversi servizi di denuncia passati in televisione con costruzioni che disperdono peggio di una nave che affonda.
    Diciamo invece una cosa: vergognosa è la classe politica italiana che impone norme su norme solo per accontentare ed arricchire le solite caste con la scusa che ce lo chiede l’Unione Europea e poi….zero controlli. Il fatto è che l’Italia non è confrontabile minimamente con i restanti paesi europei bensì il paese dei furbi che non sono i semplici cittadini ma quelli che stanno in alto. Il cittadino non ne può più di essere vessato. Ti ingannano per comprare casa con la possibilità, e fra poco neanche quella, di detrarti le spese del mutuo ma dietro l’angolo ecco che spuntano gli avvoltoi per prosciugarti di quel poco che ti è rimasto. Vedi i vergnosi compensi notarili, le imposte ipotecarie e catastali, l’IMU, la miniIMU, la Tares, la TASI, le oscene variazioni del classamento, le certificazioni, i fascicoli e chi più ne ha più ne metta. Facciamola finita. La casa la si vende a corpo e non a misura e per vista e piaciuta altro che certificazioni. Anche se poi arriva l’Ag. del Territorio, ora Ag. delle Entrate, che ti corregge la categoria, la classe ecc solo per fare cassa e senza sopralluogo! Se si dovessero radiare tutti quelli che violano le regole penso che gli ordini resterebbero senza iscritti. Per invogliare la gente a risparmiare e a tutelare l’ambiente serve altro! L’Italia annega e crolla sotto il dissesto idrogeologico ma nessuno si azzarda a certificarla!

  5. dario
    13/03/2014 alle 18:37

    sono molto d’accordo… groupon e demenziale e dovrebbero vergognarsi i professionisti che svendono la loro ma soprattutto l’altrui (perché poi ci rimette tutta la categoria)… professionalità per 49 €…delle quali 50% vanno a groupon…e su 24 ci pagano iva e irpef….dico ma si può’????….

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Archivio

Ultimi Articoli


tutti gli articoli in primo piano della redazione di Ediltecnico.it

Fiere ed Eventi

Video dal Web

Il Canale YouTube dei Progettisti seleziona i migliori video dalla rete: interviste, novità, prodotti e tecnologie per i Professionisti Tecnici

Triflex

News dal Network Tecnico




Colophon e ContattiPubblicità su questo sitoTermini e CondizioniElenco dei BloggerLink UtiliMappa del sito