Momenti di topografia

Do inizio ai “momenti” di Topografia annunciati: se l’argomento e il taglio saranno apprezzati, andrò avanti, con tempi che non so ancora definire.

1° Momento di introduzione
La applicazioni sono sempre esistite, divenute dal 1700 circa delle scienze applicate, quando esse hanno potuto usufruire dei principi della ricerca scientifica; anche le varie tecniche si sono evolute scientificamente nelle attuali tecnologie (macchinari e materiali), con l’accelerazione impressionante degli ultimi 60/70 anni.

Tutte le tecnologie sono comunque e solo dei mezzi, più o meno efficaci, per giungere agli scopi che si prefiggono le scienze applicate: confondere le une con le altre è un grave difetto proprio dei nostri giorni, in cui siamo sempre più affascinati dalle nuove attrezzature, specialmente elettronico-informatiche.

Gli antichi palazzi, ad esempio, fanno ancora bella mostra di sé dopo qualche millennio, eretti con la fatica degli allora morti di fame (m.d.f.) ed eseguiti con tecniche che adesso potrebbero apparire anche ridicole, ma che erano sicuramente efficaci, permettendo tempi di realizzazione non molto lontani a quelli di oggi, specialmente dalle nostre parti, fatta eccezione per gli sbrigativi abusivismi (architettura spontanea). Se ciò è vero, è comunque anche vero che la magnificazione delle antiche tecniche, come parti “miracolosi” della mente umana, mi sembra senz’altro fuori luogo: tutte le conquiste umane, più o meno geniali, sono figlie del loro tempo, senza che per esse si debbano spendere inutili elogi.

Anche la Topografia (T) ha origini antiche e in quei tempi la sua applicazione doveva necessariamente essere assai efficace per collocare templi e palazzi di una certa mole, voluti dall’establishement dominante; per i m.d.f., quelli più fortunati, gli abituri di paglia e fango non avevano bisogno di una precisa ubicazione territoriale, così come avviene anche oggi.

La Topografia è divenuta scienza applicata dal 1800 circa, adoperando a tutt’oggi apparecchiature elettronico-informatiche di “ultima generazione”. Le tecnologie di impiego, pur incidendo notevolmente in fase esecutiva, per il notevole risparmio dei tempi  e per l’incremento delle precisioni, non ha comunque modificato i concetti informatori delle metodologie, che a parte quella del telerilevamento, si sono sviluppate nell’Ottocento: la confusione che spesso viene fatta fra  metodologia e tecnologia è sicuramente fuorviante.

La Topografia è quella scienza applicata che ha come scopo la descrizione numerica e grafica di una limitata porzione di superficie terrestre e di qualsiasi altro oggetto tridimensionale, che si ha la necessità di rappresentare.

Alla prossima

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento