Imu, approvato regolamento e aliquote dell'imposta a Firenze

Il consiglio comunale di Firenze ha dato il via libera, con 26 voti favorevoli e 9 contrari, il regolamento sull’Imu e le aliquote dell’imposta per il 2012.

Per le abitazioni principali e quelle affittate a canone concordato sono fissate le aliquote base previste dalla legge, rispettivamente 0,4% e 0,76%, mentre per gli immobili sfitti da almeno un anno è prevista invece l’aliquota massima di 1,06%.

“Il Comune di Firenze – ha detto l’assessore al bilancio Claudio Fantoni – sta facendo un significativo sforzo per contenere la pressione fiscale a carico dei cittadini. E in questa direzione va anche l’abbassamento dell’addizionale Irpef”.

Fantoni ha spiegato che con la ‘vecchia’ Ici il Comune incassava 90 milioni, più un trasferimento compensativo di circa 47 milioni.

Adesso i contribuenti fiorentini e non pagheranno 233 milioni; ma “di questo importo – ha sottolineato l’assessore – al Comune vanno solo 23 milioni in più, il resto va allo Stato”.

Il consiglio comunale, inoltre, ha approvato un ordine del giorno che chiede al sindaco di “adoperarsi presso il Governo e Parlamento affinché la prima casa di proprietà delle persone residenti in Rsa, che non sia stata data in locazione, sia soggetta all’esenzione totale dell’Imu“.

Fonte: Ansa

Per calcolare rapidamente l’importo dell’Imu vi segnaliamo il nostro software gratuito di calcolo, segnaliamo per un maggiore approfondimento sull’argomento lo Speciale Imu

 

Dal web


Dal web

Gli Speciali

1 COMMENTO

  1. Se il comune ha gia’ deliberato un aumento dell’aliquota 2casa,l’acconto a giu va pagato tenendo conto dell’aumento o al 0,76% come previsto dalla legge?

Scrivi un commento