Spending review: risparmio di 56 milioni all'anno su immobili p.a.

Ammontano a 56 milioni annui i risparmi del programma di razionalizzazione degli immobili pubblici e dei relativi affitti previsto dalla spending review e predisposto dall’Agenzia del Demanio.

In previsione già 17 diversi piani per 319 interventi fino al 2015.

Le operazioni già concluse nel 2011 – secondo il programma dell’Agenzia che l’ANSA è in grado di anticipare – hanno portato ad un risparmio in termini di locazione passiva pari a 13 milioni di euro, che cominceranno a maturare entro quest’anno.

A questo si aggiunge un ulteriore risparmio, stimato in circa 43 milioni di euro l’anno, per il periodo 2012-2015, conseguibile anche attraverso una serie di interventi edilizi di rifunzionalizzazione di alcuni immobili“(riduzione degli spazi utilizzati pari a circa 46.000 metri quadrati ).

Ma al momento non è prevista una copertura economica per questi interventi per i quali si ritiene necessaria una somma di circa 130 milioni di euro.

Il quadro degli interventi è vasto.

Con il ministero dell’Economia si punta a 34 milioni circa di risparmi attraverso:
– l’agenzia del Territorio (17 operazioni, 3,2 mln euro risparmi),
– l’Agenzia delle Dogane (11 interventi, 237.000 euro risparmi),
– l’Agenzia delle Entrate (51 interventi, 10,9 mln di risparmi),
– la Guardia di Finanza (41 interventi 6,6 mln risparmi),
– Monopoli e ministero economia (62 interventi, 13,4 mln risparmi).

Incisivo anche il piano predisposto con il ministero dell’Interno, nel quale 42 interventi sono previsti per Carabinieri, Polizia e Dia (con risparmi per 4,3 mln). Azioni di risparmio anche per Vigili del Fuoco (1,1 mln, 6 interventi) e per le prefetture (6 interventi, 1,8 mln).

Il programma di interventi tocca anche il ministero del lavoro (1,9 mln risparmio), quello dell’ambiente (2,6 mln), il consiglio di Stato (1,1 mln) e il ministero dell’Universita (6,2 mil).

A contribuire alla riduzione di spese per affitti saranno poi anche gli altri ministeri, da quello delle politiche agricole a quello della giustizia, fino alla presidenza del Consiglio dei Ministri.

Secondo i dati elaborati dall’Agenzia del Demanio sono 10.108 gli immobili ‘privati’ in affitto (pari a  11,3 milioni di metri quadrati) da parte di amministrazioni pubbliche per le quali pagano 1.215.000.000 euro l’anno.

Gli immobili affittati sono numericamente vicini a quelli utilizzati dalle amministrazioni pubbliche ma di proprietà dello Stato: si tratta di 11.849 immobili, ma con una estensione di 58,8 milioni di metri quadrati.

Fonte: Ansa

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento