Nel corso degli ultimi anni, sempre più spesso si sono rilevati eventi metereologici inusuali per il nostro territorio, più simili a episodi tropicali che non a quelli tipici del nostro clima. Anche per queste situazioni gli impianti pluviali hanno subito un’importante evoluzione e ora sono disponibili soluzioni in grado di garantire elevate prestazioni e assicurare al tempo stesso maggiore flessibilità nel minor ingombro possibile.

In queste condizioni Rainplus, il sistema Valsir per il drenaggio sifonico delle acque meteoriche, presenta enormi vantaggi nei confronti degli impianti di tipo tradizionale. Prima di tutto, gli impianti costruiti con Rainplus lavorano a sezione piena, quindi i volumi impegnati dalle tubazioni sono sempre inferiori rispetto a quelli di una soluzione convenzionale, con un conseguente risparmio in termini di tempi di installazione e di costo del materiale installato. Inoltre il sistema non ha bisogno di alcuna pendenza, rendendo in questo modo l’installazione più semplice e permettendo la posa ovunque vi sia sufficiente spazio per accogliere il tubo, come in solette con ridotto spessore, oppure in controsoffitti dalla esigua altezza.

AMBI_Rainplus_03_REV01

Oltre a rendere l’installazione più agevole, il sistema Rainplus può gestire con maggior flessibilità eventuali ostacoli che si parano dinanzi al percorso stabilito: parti strutturali, componenti di altri impianti possono essere aggirati, previa verifica, con degli spostamenti di lieve entità, senza ridurre minimamente le resa dell’impianto.

Inoltre, grazie agli speciali pozzetti e ai componenti sviluppati ad hoc, Rainplus garantisce performance eccellenti, in quanto è in grado di gestire grandi quantità d’acqua in maniera rapida e efficiente. In questo modo, le coperture vengono drenate in maniera più rapida e, proprio grazie a questa elevata velocità di funzionamento, viene assicurata l’autopulizia interna delle tubazioni. I bocchettoni di drenaggio sono stati sviluppati per raggiungere elevate portate di scarico, minimizzando il livello di acqua in copertura e permettendo allo stesso tempo di avere il minor numero di punti di scolo rispetto ai sistemi più diffusi sul mercato. Questo è un ulteriore grande vantaggio perché è possibile diminuire gli attraversamenti delle solette e di conseguenza il rischio d’infiltrazione d’acqua all’interno dell’edificio.

In conclusione, Rainplus è una soluzione adatta pressoché a tutte le situazioni che un progettista debba affrontare, sia che si tratti di un edificio in fase di costruzione, sia nel caso di ristrutturazioni. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito Valsir: www.valsir.it.

Il sistema di drenaggio sifonico Valsir Rainplus verrà anche presentato nel corso dei convegni Rigeneratour di Asti (in data 13 marzo) e Cuneo (7 aprile).

Di cosa si parla al Rigeneratour?

  • Sostenibilità, Benessere e Comfort ambientale,
  • Uso responsabile delle risorse,
  • Rigenerazione,
  • Progettazione BIM,
  • Efficienza e risparmio energetico,
  • Innovazione e durabilità dei materiali,
  • Scuola e patrimonio edilizio pubblico,
  • Risparmio e miglioramento della qualità dell’aria e dell’acqua.

I temi e i relatori istituzionali sono determinati nel dettaglio dai Comitati scientifici dei tour.

Rigeneratour Asti, 13 marzo

Evento accreditato dall’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Asti: 4 CFP
Evento accreditato dal Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Asti: 2 CFP – Tutte le info qui

Rigeneratour Cuneo, 7 aprile

Evento accreditato dall’Ordine degli Ingegneri di Cuneo: 3 CFP – Clicca qui per tutte le info


Dal web


Gli Speciali

Scrivi un commento