Territorio, puntare sugli studi di microzonazione sismica
Maggioli Editore


Territorio, puntare sugli studi di microzonazione sismica

Territorio, puntare sugli studi di microzonazione sismica

“Il nostro è un Paese sismicamente vulnerabile, con edificati in larga parte ancora poco idonei a resistere bene ai terremoti e/o ubicati in zone geologicamente poco idonee”.

Lo ha affermato Gian Vito Graziano, presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, alla vigilia dell’importante conferenza sulla microzonazione sismica, del 19 Aprile scorso, a Bologna e organizzata dalla Regione Emilia Romagna.

I geologi rivolgono un ennesimo appello alle istituzioni affinché si possa accelerare sulla prevenzione dal rischio sismico (vedi anche “Sismica, dai Geologi la proposta del libretto sanitario del fabbricato“).

“La vulnerabilità sismica Italiana è soprattutto quella dei fabbricati esistenti, edificati fino agli anni ottanta, che in genere sono stati progettati e realizzati senza criteri antisismici – ha continuato Graziano – e/o in zone spesso geologicamente poco idonee dal punto di vista sismico.

Si tratta di percentuali rilevantissime di edificato che, in ogni comune di ogni regione italiana (esclusa forse solo la Sardegna), pesa come un macigno sul rischio sismico attuale. Prendiamone atto e sensibilizziamo l’opinione pubblica, i politici ad essere consapevoli della situazione”.

E proprio in Emilia Romagna si sta portando avanti un progetto innovativo e di estrema importanza. Domani verranno illustrati i risultati di un importante lavoro condotto negli ultimi 5 anni da un team di esperti nazionali ed internazionali, proprio sul rischio sismico in Emilia Romagna.

“Lo studio di microzonazione sismica è uno strumento consolidato – ha affermato Raffaele Pignone, Direttore del Servizio Geologico della Regione Emilia Romagna – per la riduzione del rischio, perché individuando le aree a diversa pericolosità sismica, permette di indirizzare le scelte di pianificazione verso gli ambiti a minore rischio sismico ed è particolarmente efficace se applicato fino dalle prime fasi della pianificazione .

Dopo le prime esperienze pilota, realizzate tra il 1997 ed il 2004, per la redazione di studi urbanistici a scala provinciale; nel 2004, la Regione Emilia Romagna ha istituito formalmente un gruppo di lavoro interdisciplinare per l’emanazione di indirizzi per la mitigazione del rischio sismico nella nostra regione.

Il gruppo, costituito da alcuni esperti del settore in campo nazionale ed internazionale e dai tecnici della Pubblica Amministrazione, ha formulato gli indirizzi tenendo presente soprattutto i principi fondamentali come l’indirizzare la microzonazione sismica alla pianificazione territoriale e urbanistica, contenere i costi e tempi, affinché la stessa microzonazione sia realizzata in tutti i comuni e impiegata fin dalle prime fasi della pianificazione, garantire attendibilità scientifica, adeguarsi alle normative, dare uno strumento di riferimento ai funzionari con compiti di controllo”.

Prevenzione sismica dunque “sempre più necessaria e coerente – ha concluso Gian Vito Graziano – bisogna impegnarsi molto, e soprattutto i comuni devono agire, poiché, oltre al rischio sismico vi è da gestire quotidianamente, localmente, il pesantissimo dissesto idrogeologico del nostro Paese”.

Fonte: Consiglio Nazionale Geologi


Articolo pubblicato il 24/04/2012 in Ambiente Edilizia
Tags ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Archivio

Ultimi Articoli


tutti gli articoli in primo piano della redazione di Ediltecnico.it

Fiere ed Eventi

Video dal Web

Il Canale YouTube dei Progettisti seleziona i migliori video dalla rete: interviste, novità, prodotti e tecnologie per i Professionisti Tecnici

Triflex

News dal Network Tecnico




Colophon e ContattiPubblicità su questo sitoTermini e CondizioniElenco dei BloggerLink UtiliMappa del sito