Con l’entrata in vigore del decreto SCIA 2 cambia il Testo unico dell’edilizia (scarica qui il Teso Unico Edilizia aggiornato alla Scia 2): cambiano i permessi che vanno richiesti per le opere edilizie. Si passa da sette a cinque tipi di permesso:
– edilizia libera (leggi quali opere la permettono),
– CILA,
– SCIA,
– permesso di costruire,
– permesso alternativo alla Scia.

Scompaiono CIL (quasi del tutto, c’è un “residuo”, che riguarda le opere che soddisfano esigenze temporanee) e Super-Dia.

Come cambiano? Quali permessi ci vorranno e per quali opere? Vediamo quali richiederanno il Permesso di costruire.

Cosa contiene la SCIA 2?

Potrebbe interessarti anche l’e-book di commento:

Decreto SCIA 2

Decreto SCIA 2

A. Ferruti, 2016, Maggioli Editore

Dalla Riforma Madia per la riforma della pubblica amministrazione (legge 7 agosto 2015) hanno originato i decreti legislativi n. 126/2016 e n. 222/2016, meglio conosciuti come Decreti SCIA 1 (in vigore dal 28 luglio 2016) e SCIA 2 (in vigore dall'11 dicembre...

9,90 € 8,91 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Scia 2, per quali attività serve il Permesso di costruire?

Il Permesso di costruire serve nel caso in cui si inizino opere di

nuova costruzione;
ristrutturazione urbanistica;
– ristrutturazione edilizia che porti a ottenere un edificio in tutto o in parte diverso dal precedente e
– ristrutturazione edilizia che porti modifiche della volumetria complessiva degli edifici o dei prospetti;
– per gli immobili nei centri storici, interventi edilizi che comportano un cambio di destinazione d’uso;
– interventi che comportino modifiche della sagoma di immobili vincolati.

SCIA 2

SCIA 2, per quali lavori edilizi è necessaria la CILA

Leggi anche SCIA 2, per quali opere non serve nessuna comunicazione?

Per quali lavori invece serve la SCIA?

Il Decreto SCIA 2 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale come Decreto Legislativo n. 222/2016.

Sarà in vigore dall’11 dicembre 2016. Clicca qui per leggere tutto il Decreto Scia 2.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento