Il 15 novembre si è tenuto il convegno sul BIM e sul suo utilizzo nella progettazione. Gli esperti del settore sono intervenuti di fronte a una platea di 200 tecnici. Questi i temi fondamentali che sono stati affrontati:

Soffitti radianti progettati in BIM – dalla scelta estetica alla soluzione impiantistica
Andrea Rebuli e Ing. Mariano Agostinelli

I nuovi riferimenti normativi del BIM: Codice Appalti, UNI e CEN
Ing. Paolo Odorizzi

Tre edifici scolastici realizzati in BIM a Milano (scuole di via Brocchi), Parma (Nuova Scuola Racagni) e Trento (Scuole di Meano)
Arch. Gianluca Perottoni

BIM per la progettazione strutturale: operatività e vantaggi
Ing. Leonardo Zanchetta 

PlumBIM: Soluzioni di progettazione per l’idraulica
Ing. Michele Carboni e Ing. Mattia Gandini

BIM: la scelta industriale per gestire efficientemente le necessità progettuali
Ing. Franco Daniele e Ing. Stefano China

IMG-20161115-WA0003

La sala piena testimonia l’importanza del tema e – da un lato – la sensibilità rivolta a questa tecnologia da parte dei professionisti, su questo non c’è dubbio.

Da un altro punto di vista, lo stato delle cose è differente. Ad aprile scorso abbiamo svolto un sondaggio, da cui è emerso che il 52% dei progettisti non conosce o utilizzo il Building Information Modeling per lavoro. Lo scopo del convegno era, in fondo, svelare una verità che tutti sanno, ma che per pigrizia non mettono in atto: il BIM va conosciuto e inserito nella propria attività giornaliera perché le potenzialità sono davvero tante e lo scetticismo va superato. Leggi i risultati del sondaggio sul BIM.

I tempi per adottarlo sono però lunghi e poco certi. Anas accelera sull’innovazione e sull’introduzione del BiM Building Information Modeling nelle gare d’appalto: a inizio 2017 la prima gara Bim, in 3 anni avverrà il passaggio definitivo al digitale. Il piano è già pronto e l’obiettivo è risparmiare soprattutto per la manutenzione delle infrastrutture. Entro la fine del 2019 Anas gestirà tutte le procedure tramite Bim. Leggi BIM, quali tempi per l’introduzione?

Per ulteriori informazioni BIM, le linee guida dell’Ance: gradualità, monitoraggio, formazione

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento