Semplificazioni, dal CNI i contenuti rilevanti per gli ingegneri
Maggioli Editore


Semplificazioni, dal CNI i contenuti rilevanti per gli ingegneri

Semplificazioni, dal CNI i contenuti rilevanti per gli ingegneri

Dal 7 aprile scorso è legge in vigore a tutti gli effetti il d.l. 5/2012, meglio conosciuto come Decreto Semplificazioni. Tra i temi affrontati nella norma sono molti quelli di stretto interesse per gli ingegneri: dalla semplificazione amministrativa all’efficienza energetica, dai titoli abilitativi per l’attività edilizia agli impianti e alle reti di telecomunicazioni.

Con lo scopo di fornire un’analisi dettagliata dei contenuti del Decreto Semplificazioni che impattano maggiormente sulla professione di ingegnere, il CNI ha emanato recentemente una circolare di approfondimento, che proponiamo ai lettori di Ediltecnico.it

Rimandando alla lettura del testo completo, evidenziamo i contenuti più importanti del documento predisposto dal Consiglio nazionale degli Ingegneri (Analisi del decreto legge 9 febbraio 2012, n. 5 Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo, a cura del Consiglio nazionale degli ingegneri).

Utilizzo di autocertificazioni e asseverazioni dei tecnici abilitati
L’asseverazione tecnica non è richiesta ogniqualvolta si ricorra alla SCIA, ma nei soli casi in cui sia espressamente richiesta dalla normativa (in edilizia, per esempio, dal d.P.R. 380/2001).

Equipollenza titoli per accesso ai concorsi
Equivalenza tra i titoli accademici e di servizio rilevanti ai fini dell’ammissione ai concorsi e alle nomine.

Dichiarazione unica di conformità impianti
La dichiarazione unica di conformità impianti sostituisce i vari modelli oggi esistenti.

Semplificazione amministrativa per l’esercizio delle attività economiche
Vengono individuate le attività sottoposte ad autorizzazione, a SCIA con asseverazioni, a SCIA senza asseverazioni (ovvero mera comunicazione) e attività del tutto libere. Le istituzioni ordinistiche potranno diventare parte attiva nel proporre percorsi di semplificazione e di vigilanza per verificare che la semplificazione non porti a una eccessiva deregolamentazione.

Semplificazione in materia di appalti pubblici
Istituzione della Banca dati nazionale dei Contratti pubblici (BDNCP), tramite la quale le stazioni appaltanti potranno recuperare tutta la documentazione necessaria per partecipare ai bandi di gara.

Semplificazioni in materia ambientale
Si autorizza il Governo a emanare un regolamento per disciplinare l’autorizzazione unica ambientale e per semplificare gli adempimenti organizzativi per le PMI per quegli impianti non soggetti alle disposizioni in materia di AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale).

Abilitazione imprese per installazione negli edifici
Riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti negli edifici e definizione di alcune caratteristiche che devono possedere le imprese abilitate.

Infrastrutture energetiche e metanizzazione
Disposizioni per le infrastrutture energetiche strategiche e in tema di bunkeraggi.


Articolo pubblicato il 18/04/2012 in Professioni
Tags , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Archivio

Ultimi Articoli


tutti gli articoli in primo piano della redazione di Ediltecnico.it

Fiere ed Eventi

Video dal Web

Il Canale YouTube dei Progettisti seleziona i migliori video dalla rete: interviste, novità, prodotti e tecnologie per i Professionisti Tecnici

Triflex

News dal Network Tecnico




Colophon e ContattiPubblicità su questo sitoTermini e CondizioniElenco dei BloggerLink UtiliMappa del sito