Un sentenza di ieri della Corte di Cassazione ha decretato che ti puoi vendicare sull’Amministratore che ha mentito in assemblea di Condominio. Naturalmente, non si tratta di una vendetta violenta, ma spiritosa e non offensiva.

Scendiamo nel dettaglio. Il titolo potrebbe essere:

Garellik contro l’Amministratore bugiardo

I fatti. Un amministratore di condominio ha dato all’assemblea una falsa notizia sul diritto a ricevere detrazioni fiscali per alcuni lavori fatti ed è stato raffigurato come Pinocchio in un volantino messo da qualcuno in tutte le buche delle lettere.

Le conseguenze. Inizialmente il “misterioso” condòmino è stato condannato dal Tribunale, per diffamazione, a un congruo risarcimento.

La sentenza della Corte di Cassazione. La Corte di cassazione, con la sentenza 41785/2016 di ieri ha accolto il ricorso del condòmino che aveva distribuito i volantini nelle buche delle lettere accusando di ignorare le leggi sulle detrazioni fiscali. E firmandolo, tra l’altro, con lo pseudonimo “Garellik”. Peccato che questo pseudonimo assomigliasse troppo al suo cognome, ed è stato scoperto.

La discriminante, rispetto al reato di diffamazione, è la verità dell’accusa: è vero che l’Amministratore ha mentito sulle leggi relative alle detrazioni fiscali per il condominio. La Cassazione, quindi, esclude il reato e valorizza il dato della verità: che l’amministratore non fosse proprio ferrato sulle detrazioni fiscali era vero. Lo dimostrava la risposta negativa dell’Agenzia delle Entrate alla richiesta di ottenere detrazioni fiscali per le spese sostenute per un parcheggio.

Scarica la sentenza della Corte di Cassazione che ha scagionato Garellik contro l’Amministratore bugiardo.

Oltre al criterio della verità per la Suprema corte Garellik era in regola anche dal punto di vista delle modalità espressive, né infamanti né umilianti, né nel testo né nell’illustrazione. Tutto rientra nel diritto di critica e di satira.

Anche nel caso del disegno del Pinocchio, Garellik non ha esagerato e non ha sconfinato nel gratuito disprezzo personale. Tra l’altro, secondo la Cassazione, ha dato al condomìnio le informazioni corrette su questioni fiscali importanti e interessanti.

Quindi la vendetta sull’Amministratore bugiardo deve essere:
– non violenta
– educata
– non umiliante e/o infamante
– costruttiva
– se possibile divertente

Guida alla ripartizione delle spese condominiali

Guida alla ripartizione delle spese condominiali

Bordolli Giuseppe, 2014, Maggioli Editore

L'opera affronta la disciplina della ripartizione delle spese condominiali, con l'obiettivo di offrire ad operatori del settore e condomini una guida agile e chiara, capace di sciogliere i numerosi dubbi e le incertezze determinate dalla normativa recentemente riformata,...

30,00 € 27,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento