È un programma di seminari per le comprendere le attività di programmazione e progettazione degli interventi per contrastare rischio idrogeologico in Italia. 21 le tappe in tutta Italia, le porteranno avanti insieme la Struttura di Missione #italiasicura e le Regioni, il Consiglio Nazionale dei Geologi, la Rete Professioni Tecniche e il Consiglio Nazionale degli Ingegneri.

L’obiettivo è coinvolgere i professionisti e i tecnici della pubblica amministrazione per un approfondimento e un confronto sulle “Linee Guida per le attività di programmazione e progettazione degli interventi per il contrasto del rischio idrogeologico” cercando di andare a fondo anche delle cause del dissesto idrogeologico.

Si parte l’8 settembre da Milano. Leggi il programma.

Le linee guida per la prevenzione del dissesto idrogeologico in Italia, presentate a giugno 2016, dovranno essere un supporto ai professionisti  per la programmazione e la progettazione degli interventi per la prevenzione di frane e alluvioni. Si tratta di un documento di indirizzo, che non impone regole o prescrizioni specifiche.

Partendo dalla definizione di dissesto idrogeologico possiamo comprendere la strategia di prevenzione e collaborazione che vorrebbe attuare del Governo. Con il termine dissesto idrogeologico si fa riferimento ai fenomeni che distruggono il suolo, l’erosione, gli eventi catastrofici, le alluvioni e le frane.

La nuova progettazione sismica in regione lombardia: tutte le novità

La nuova progettazione sismica in regione lombardia: tutte le novità

A. N. Consiglio, S. Lupica Spagnolo, 2016, Maggioli Editore

Questo e-book presenta un utile vademecum per il progettista che si trova ad operare in Lombardia e riporta tutte le novità in materia di verifica alle sollecitazioni sismiche valide su tale contesto regionale.
Nel testo si ricostruisce l’iter normativo...

9,90 € 8,91 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Considerate le cause, il principio che ha guidato il Governo e Italiasicura nella realizzazione è che la programmazione e la progettazione degli interventi per il contrasto del rischio idrogeologico devono essere dettate da criteri di valutazione del rischio e della sua gestione nel tempo, con interventi di manutezione. Il principio è già stato definito per il rischio di alluvione dalla Direttiva 2007/60/CE, recepita dal DLgs 49/2010, e deve essere esteso a tutte le tipologie di rischio idrogeologico.

Le linee guida, inoltre, sono state realizzate in base alla consapevolezza che la collaborazione dei territori, la polifunzionalità degli interventi e l’integrazione delle diverse strategie di mitigazione del rischio siano necessarie per ottenere buoni risultati in un settore come quello della prevenzione del dissesto idrogeologico che interessa direttamente i cittadini. Per questo motivo, sono un documento aperto ai contributi e suggerimenti dei tecnici delle Pubbliche Amministrazioni e dei professionisti, che nel corso dei 21 seminari potranno intervenire attivamente.

Leggi il contenuto delle linee guida per la prevenzione del dissesto idrogeologico

Vai direttamente alle linee guida

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento