Terremoto Centro Italia Copyright ANSA
Copyright ANSA

In seguito al terremoto Centro Italia e all’annuncio delle iniziative da parte del Governo, anche la Rete Professioni Tecniche (RPT), che comprende i Consigli nazionali di architetti, ingegneri, geometri, geologi, chimici, dottori agronomi e dottori forestali, periti industriali, periti agrari, e tecnologici alimentari, interviene dichiarando la sua piena disponibilità.

L’opinione degli ingegneri

Armando Zambrano, Coordinatore della RPT e Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri commenta così: “Esprimiamo apprezzamento per l’impegno assunto dal Governo di avviare subito un Piano di Prevenzione del Rischio Sismico che interessa l’intero Paese, così come richiesto in numerose occasioni e con specifici accurati documenti dalla RPT”.

E così continua: “È però evidente che un piano di tale importanza e che rappresenta la più importante “infrastruttura” di cui ha bisogno l’Italia ha necessità di una conoscenza più precisa dello stato di sicurezza dei fabbricati, (…). Per questo è fondamentale prevedere il fascicolo del fabbricato, che contiene tutte le informazioni necessarie sugli aspetti che riguardano la stabilità e la sicurezza ai fini della protezione, soprattutto, dagli eventi sismici”.

Su questo tema la RPT ha già iniziato studi e approfondimenti che potranno essere messi a disposizione del Governo.

L’opinione dei Geologi

Francesco Peduto, Consigliere RPT e Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi commenta: “Affinché si possa progettare davvero in modo ottimale e in sicurezza, ovvero adeguare sismicamente gli edifici, è prioritario indagare e conoscere dettagliatamente i terreni su cui poggiano, perché spesso la differenza tra ciò che crolla e ciò che resiste è data proprio dalle caratteristiche e dal diverso e disomogeneo comportamento dei terreni di fondazione e dalla loro capacità di non amplificare l’accelerazione sismica”

“ E a proposito di conoscenze geologiche indispensabili constatiamo con disappunto che ad oggi non è stata ancora completata la cartografia geologica del territorio italiano (iniziata nel 1988) e che gli studi di microzonazione sismica dei comuni italiani procedono con affanno e grande lentezza”.

L’opinione dei Periti Industriali

Giampiero Giovannetti, Consigliere RPT e Presidente del Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali laureati, commenta: “Con lo strumento del fascicolo del fabbricato, potremmo in tempi assai rapidi arrivare ad una definizione completa del sistema di certificazione relativo alla sicurezza degli immobili. Il lavoro svolto dai Periti Industriali, in collaborazione con il Politecnico di Milano, contempla un sistema standardizzato di analisi che consente di determinare l’attribuzione di indici di efficienza, con metodi oggettivi e comparati, e di avere quindi un quadro immediato della situazione di ciascun immobile con particolare riferimento agli aspetti di sicurezza”.

Tutela del patrimonio architettonico

Tutela del patrimonio architettonico

N. Mordà, P. Boati, 2015, Maggioli Editore

La circolare del 30/4/2015, n. 15 riporta “Disposizioni in materia di tutela del patrimonio architettonico e mitigazione
del rischio sismico” ed ha il dichiarato scopo di “sensibilizzare” tutte le figure che hanno influenza
sulla gestione del patrimonio...

5,93 € 5,34 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

L’opinione degli Architetti

Giuseppe Cappochin, Consigliere RPT e Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, conclude: “Che si possa immaginare si sia alla vigilia di una stagione nuova nelle modalità di approccio alle conseguenze che derivano da un terremoto devastante come questo è anche testimoniato da quanto emerso dall’incontro tra il Premier Renzi e l’architetto e senatore a vita Renzo Piano: intervenire sul rammendo del tessuto fisico e sociale ma anche predisporre strumenti concreti come il bonus-casa.”

Leggi tutto su Adeguamento sismico e detrazione 65%: la mappa dei comuni italiani

“Gli architetti da sempre propongono un approccio soft, rispettoso del dolore e della sofferenza di quanti hanno perduto tutto, accompagnato dall’uso di materiali tradizionali, come il legno, più vicini alla cultura e alla storia di quei borghi e di quelle valli di cui non deve assolutamente essere persa l’identità, anche rendendo obbligatoria la sicurezza degli edifici vincolati e di interesse storico artistico, patrimonio della Nazione, al fine di non far spazzare via secoli di storia per una deficitaria ed errata prevenzione antisismica”.

Immagine in apertura Copyright ANSA.

QUI trovi tutti i libri sull’adeguamento sismico edifici esistenti

Progetti svolti in materia di strutture antisismiche

Progetti svolti in materia di strutture antisismiche

Giuseppe Albano, 2013, Maggioli Editore

Il presente lavoro nasce dall'idea di inserire in un pubblicazione un certo numero di esempi di progettazione strutturale tratti dalla libera professione dell'autore. Il libro pertanto non vuole essere, e non è, di natura accademica, ma prettamente di tecnica...

48,00 € 29,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Vibrazioni nelle strutture civili

Vibrazioni nelle strutture civili

Nicola Mordà, 2015, Maggioli Editore

Il volume  costituisce  una  raccolta,  organizzata  per  livello  di  approfondimen- to crescente, di varie  tematiche  in  ambito  di  vibrazioni  strutturali  che...

38,00 € 34,20 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento