Il condizionatore è un elettrodomestico amico che però può riservare delle sorprese. Il suo impiego gonfia la bolletta e neanche di poco. Ci sono però alcune regole che possiamo seguire per risparmiare.

 

1. Scegliere una tariffa vantaggiosa

La scelta della tariffa vantaggiosa nel mercato libero dell’energia è il primo passo per ottimizzare i consumi e salvaguardare il bilancio famigliare.

 

2. Fare manutenzione

I condizionatori per funzionare ha bisogno di aspirare aria esterna che poi raffredda e rilascia nell’ambiente di casa. Se questo percorso è ostruito, l’assorbimento energetico sarebbe maggiore e i consumi sarebbero maggiori. Per questo è necessario pulire o sostituire i filtri. L’operazione deve essere effettuata anche per salvaguardare la salute chi abita in casa, poiché i filtri possono diventare dei nidi per gli acari.

filtri

 

Per approfondire leggi Condizionatori: guida alle agevolazioni e alla pulizia dei filtri

 

3. Usare la funzione deumidificazione

La funzione, presente su tutti gli apparecchi, permette di pulire l’aria dall’umidità, e diminuire la sensazione di calore. Questa funzione costa meno rispetto al raffreddamento.

 

4. Usare la funzione timer

Meglio limitare e utilizzare anche la funzione di timer per programmare lo spegnimento ad una certa ora, senza protrarre inutilmente l’attività del condizionatore.

 

5. Valutare se sostituire il vecchio apparecchio

Se si utilizza un vecchio apparecchio i consumi aumentano del 30%. Bisogna fare un reciso confronto tra costi per l’acquisto di un nuovo apparecchio e relativi benefici e costi per l’utilizzo del vecchio apparecchio e vantaggi che si otterrebbero se si decidesse di non cambiarlo. Poi fare la scelta più economica.

valutare-un-progetto

 

6. Scegliere classe energetica superiore alla A

Il consiglio è di valutare l’acquisto o la sostituzione con apparecchi almeno in classe A+, che permettono di ammortizzare il maggior costo per l’acquisto attraverso il risparmio energetico.

 

7. Usare il buon senso

Non lasciare porte aperte se il condizionatore è in funzione, non utilizzare il condizionatore se non c’è nessuno in casa per un lungo periodo, regolare la temperatura senza esagerazioni. Potrebbe essere utile installare un apparecchio per la misurazione del consumo energetico in tempo reale. Questi apparecchi hanno costi limitati.

Leggi anche Condizionatori: il vademecum per pulizia e corretto utilizzo

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento