La misura si chiama Smart Living e stanzia 15 milioni di euro a sostegno della filiera dell’edilizia high-tech: produzione, servizi e tecnologia. A disposizione delle reti che verranno create dalla azeidne ci saranno contributi a fondo perduto fino a 800.000 euro per finanziare i progetti di investimento che sapranno coniugare il tradizionale know-how produttivo con le più avanzate tecnologie abitative.

Lo ha annunciato l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia, Parolini.

Leggi anche Sviluppo sostenibile e tecnologia: 380 milioni in 2 bandi per il Sud

La casa salubre

La casa salubre

Del Corno Barbara, Pennisi Alessandra, 2014, Maggioli Editore

Una casa, per essere definita “salubre”, deve rispondere a molteplici requisiti che garantiscano il benessere di chi la abita.

Gli elementi principali sono:
benessere ambientale, legato a fattori quali temperatura,...

28,00 € 19,60 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Il settore dell’edilizia può tornare a essere uno dei protagonisti della ripresa a condizione che le imprese si mettano assieme, ampliando i confini della filiera, e che il processo passi attraverso l’innovazione, il digitale e l’applicazione di nuove tecniche costruttive. Con questa misura alle ricadute economiche e agli investimenti che questa misura sarà in grado di generare, se ne aggiungono potenzialmente altre non trascurabili in termini di sostenibilità ambientale, energetica e di salubrità.

Tra i provvedimenti approvati dalla Giunta c’è anche lo stanziamento di 15,7 milioni di euro per l’adeguamento delle strutture sanitarie lombarde alle norme antincendio.

Sul fronte della prevenzione del rischio sismico, la giunta ha stanziato 2,1 milioni di euro per prevenire il rischio sismico in 202 Comuni delle Province di Brescia (147), Bergamo (42) e Mantova (13).

Leggi anche Mobilità sostenibile: la tecnologia c’è, ora è necessario gestirla

Scopri tutte le offerte estive sui nostri libri!

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento