Formazione obbligatoria FER

Entro il 30 luglio 2016 vanno presentate le domande di accesso diretto agli incentivi per impianti di rinnovabili non fotovoltaiche in esercizio al 30 giugno 2016 (data di entrata in vigore del DM 23 giugno 2016).

Per gli impianti che accedono direttamente agli incentivi, bisogna inviare al GSE la richiesta entro 30 giorni dalla data di entrata in esercizio. Per gli impianti già entrati in esercizio alla data di vigore del Decreto (30 giugno 2016), bisogna inviarla entro 30 giorni dalla setssa data di entrata in vigore.

Solo per gli impianti entrati in esercizio nel periodo 31 maggio – 29 giugno 2016, è possibile presentare domanda di accesso diretto agli incentivi, ma solo presentando la domanda entro 30 giorni dalla data di entrata in esercizio, come da DM 6 luglio 2012.

Approfondisci:

Come vengono distribuiti gli incentivi per le rinnovabili non fotovoltaiche?

 

Violazione della domanda e fuori tempo

La violazione del termine ha come conseguenza il mancato riconoscimento degli incentivi per un periodo di tempo pari a quello intercorso fra la data di entrata in esercizio e la data della presentazione della documentazione al GSE. In caso di “fuori tempo” il GSE attribuisce all’impianto una “data di entrata in esercizio convenzionale” determinata sottraendo 30 giorni dalla data di comunicazione tardiva.

Per maggiori dettagli, il GSE rimanda alle Procedure Applicative del DM 23 giugno 2016. Aggiungiamo, infine, che lo stesso Dm rivede il conteggio del costo indicativo dei bonus per ciascun anno: nel conteggio rientrano le richieste, ma solo i benefici effettivamente erogati, o da erogare.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento