Un Fondo pubblico per finanziare gli interventi di riqualificazione energetica del condominio. Il Presidente di Enea Federico Testa ha detto: “La sfida sta nella deep renovation dei condomini, fortemente energivori, costruiti tra gli anni ‘50 e ‘70”.

Se si intervenisse con piani di ristrutturazione profonda si potrebbero ridurre i consumi energetici fino al 60% con un potenziale economico sociale enorme, dal momento che comporterebbe la riqualificazione di interi quartieri spesso degradati delle città, dove abitano milioni di famiglie, e riqualificherebbero gli appartamenti di nuclei familiari che non sono in grado di affrontare spese di riqualificazione energetica

Leggi anche Balconi in Condominio: sono una parte comune o privata?

Ebook + FAD La contabilizzazione del calore negli edifici con riscaldamento centralizzato

Ebook + FAD La contabilizzazione del calore negli edifici con riscaldamento centralizzato

R. Colombo, F. Zerbetto , 2016, Maggioli Editore
Una guida ragionata di tutte le informazioni – siano esse legislativo-normative, tecniche, gestionali, amministrative, di monitoraggio e assistenza nel tempo – di cui si trovano ad avere bisogno tanto le figure professionali coinvolte, operatori termotecnici e...

23,50 € 19,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

 

La proposta consentirebbe la riqualificazione profonda dei condomìni superando la barriera dei nuclei familiari che non possiedono le risorse per effettuare gli interventi. Gli amministratori di condominio potrebbero accedere al Fondo per pagare la Energy Service Company (ESCo) che realizza i lavori. I singoli proprietari non dovrebbero pagare.

Al Fondo verrebbe assegnato l’ecobonus del 65% per gli interventi di efficientamento energetico, che si trasformerebbe in un credito di imposta a vantaggio della ESCo (Energy Service Company). I costi residui dei lavori sarebbero ripagati attraverso risparmi nei consumi energetici: i proprietari continuerebbero a pagare la stessa bolletta che pagavano prima dei lavori ma, grazie al risparmio energetico ottenuto con gli interventi, solo una parte andrebbe al fornitore di energia; la parte rimanente andrebbe alla ESCo, per ripagare l’investimento.

Leggi anche Termoregolazione in condominio: soluzioni tecniche per risparmiare

Riqualificazione energetica in Condominio: la cessione del credito d'imposta 65%

Riqualificazione energetica in Condominio: la cessione del credito d'imposta 65%

L. De Simone, 2016, Maggioli Editore

Quali regole occorre seguire per procedere correttamente alla cessione del credito d'imposta per lavori di riqualificazione energetica (c.d. Ecobonus 65%) in condominio? La Legge di Stabilità 2016 ha infatti previsto la possibilità di barattare il credito...

9,90 € 8,91 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento