Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione la prima versione dell’applicazione web gratuita con cui i contribuenti con partita Iva possono generare, trasmettere e conservare la fattura elettronica, in riferimento al Dlgs n. 127/2015. Nei prossimi mesi saranno pronte anche le applicazioni per smartphone e tablet.

CLICCA QUI PER L’APPLICAZIONE PER FARE LA FATTURA ELETTRONICA

Il servizio può essere utilizzato da imprese, artigiani e professionisti, sia nel caso di fatture elettoniche destinate a privati, sia nel caso di fatturazione elettronica per la PA. Alla web application si può accedere utilizzando le credenziali fornite agli utenti dei servizi telematici dell’Agenzia, di Spid e della Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Le Entrate spiegano ai cittadini come utilizzare il nuovo servizio. Lo scopo è permettere agli utenti di creare, visualizzare e salvare (sia quelle emesse sia quelle ricevute, in formato XML) con facilità le fatture elettroniche e di scegliere quando e come inviarle ai propri clienti. Dal 1° gennaio 2017 i fornitori di beni e servizi potranno scegliere anche il Sistema di Interscambio, al momento obbligatorio per i fornitori della Pubblica Amministrazione e quindi per la fatturazione alla PA. A partire dal 2017 il Sistema di interscambio sarà valido anche per la fatturazione tra privati, come opzione facoltativa.

Oltre alle fatture elettroniche, saranno a disposizione anche i servizi con cui i contribuenti potranno scegliere di memorizzare e trasmettere i dati dei corrispettivi giornalieri a partire dal 1° gennaio 2017.

Leggi anche Fatturazione elettronica Professionisti: si parte il 1° gennaio 2017

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento