Le linee Guida per i progettisti sul Nuovo Codice Appalti non sono ancora definitive ma possono essere utilizzate. Dopo averle sottoposte a un periodo di consultazione pubblica,  il 21 giugno l’ANAC ne aveva già approvate cinque sulle tematiche più importanti. Le prime due tra queste, quelle che riguardavano il Direttore dei lavori e il Direttore dell’esecuzione, sono state inviate in questi giorni al Ministero per l’adozione del decreto ministeriale di competenza. Ma cosa sono esattamente le Linee guida ANAC, e di cosa si occupano?

Per approfondire clicca qui

Il contenuto delle cinque Linee Guida

Le cinque Linee guida approvate dall’ANAC presentano una struttura simile divisa in capitoli.

La prima si occupa del Direttore dei lavori e delle “modalità di svolgimento delle funzioni di direzione e controllo tecnico, contabile e amministrativo dell’esecuzione del contratto”. Il primo capitolo della Linea ne definisce l’ambito di applicazione, il secondo i profili generali, il terzo le funzioni e il quarto le abrogazioni.

La seconda Linea guida ha per oggetto il Direttore dell’esecuzione e le “modalità di svolgimento delle funzioni di coordinamento, direzione e controllo tecnico-contabile dell’esecuzione del contratto”. Similmente alla prima Linea guida, il primo capitolo definisce l’ambito di applicazione, il secondo i profili generali e il terzo le funzioni. Non c’è un quarto capitolo.

La terza Linea guida si occupa di “nomina, ruolo e compiti del Responsabile Unico del Procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni”. I capitoli in questo caso sono cinque. I primi due, similmente alle Linee guida 1 e 2, descrivono l’ambito di applicazione e i profili generali. Il terzo, il quarto e il quinto si occupano del Responsabile Unico nei suoi compiti e requisiti e nella sua capacità di agire come Direttore dei lavori e dell’esecuzione. Il sesto, infine, si occupa degli acquisti centralizzati e aggregati.

La quarta Linea guida è incentrata sull’Offerta economicamente più vantaggiosa e tenta di agevolare la partecipazione delle piccole e medie imprese. Anche questa Linea è divisa in sei capitoli: i primi tre si occupano del quadro normativo, dei criteri di valutazione e della ponderazione, e gli ultimi tre della valutazione degli elementi quantitativi e qualitativi e della formazione della graduatoria.

La quinta Linea guida, infine, ha per oggetto i Servizi di Ingegneria e Architettura (SIA). È divisa in sette capitoli, i primi due dei quali forniscono inquadramento normativo e principi generali. Il terzo e quarto capitolo sono dedicati alle indicazioni operative e agli affidamenti, e il quinto alle classi, categorie e tariffe professionali. Il sesto capitolo si incentra sull’applicazione dell’Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo, e il settimo sulla verifica e validazione della progettazione.

Scarica le linee guida per i servizi di progettazione

Scarica le linee guida per la direzione lavori

Qui invece trovi le linee guida per la direzione esecuzione

Clicca qui per scaricare le linee guida per la valutazione delle offerte

 

Prontuario alla compilazione dell\'Attestato di Prestazione Energetica

Prontuario alla compilazione dell\'Attestato di Prestazione Energetica

S. Ciciriello, 2016, Maggioli Editore

L'ebook è un utile prontuario per tutti i certificatori energetici. Offre indicazioni sulle procedure necessarie al fine di redigere l’attestato di prestazione energetica (APE), dalla fase di sopralluogo all'invio dello stesso agli uffici regionali competenti, secondo...

12,90 € 12,90 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

All’interno delle linee guida per il Nuovo Codice Appalti c’è una norma favorevole ai giovani e ai piccoli professionisti: la possibilità di portare una polizza assicurativa invece di dimostrare un certo livello di fatturato per accedere ai bandi.

NUOVO CODICE APPALTI: TUTTE LE NEWS IN TEMPO REALE

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento