Fondo rotativo per Kyoto, la situazione aggiornata dei finanziamenti

Successo oltre tutte le aspettative per le richieste di finanziamento relative alla prima tranche di risorse messe a disposizione dal Fondo Rotativo per Kyoto. Già dopo solo 2 ore dall’apertura della piattaforma online predisposta dalla Cassa Depositi e Prestiti, si contavano 7.000 accessi e 605 domande (leggi Fondo rotativo per Kyoto, oltre 7mila accessi al sito web in 2 ore).

A poco più di quindici giorni i finanziamenti richiesti per la “misura rinnovabili” del Fondo per Kyoto hanno notevolmente superato il limite delle risorse stanziate in tutte le Regioni, a eccezione della Valle d’Aosta.

Sono invece ancora disponibili abbondanti risorse per la “misura usi finali” in tutte le regioni, tranne la Basilicata. Anche in Emilia-Romagna, Veneto e Molise le richieste sono vicine al totale disponibile.

Simile situazione per la “misura microcogenerazione diffusa”: in Veneto e Abruzzo i finanziamenti richiesti hanno rispettivamente superato/eguagliato l’ammontare stanziato, in Emilia-Romagna, Sicilia e Basilicata si riscontra una buona risposta, mentre nelle altre Regioni le richieste sono ancora molto basse.

La lista delle banche convenzionate, aggiornata in tempo reale, con le quali è possibile perfezionare il finanziamento messo a disposizione dal Fondo Rotativo per Kyoto è disponibile sulla piattaforma web all’interno del sito della Cassa Depositi e Prestiti (leggi anche Accedere ai finanziamenti del Fondo Rotativo per Kyoto).

Disponibilità dei Plafond per il Fondo Rotativo per Kyoto (aggiornamento alle h 14:00 del 28 marzo 2012), a cura dell’ANCE

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento