TECEfloor

Per riscaldare ogni tipo di ambiente risulta molto utile utilizzare un sistema a superfici radianti che, attraverso un rilascio termico efficiente, consente di mantenere un profilo della temperatura ben equilibrato e un ottimo comfort risparmiando in termini di tempo, spazio e denaro. Si tratta di TECEfloor, il nuovo riscaldamento a pannelli radianti universale a secco presentato da TECE.

Si configura come un sistema di distribuzione a bassa temperatura, realizzato grazie alla circolazione indotta dell’acqua in appositi tubi posizionati sotto pavimento, parete o soffitto. Un sistema indicato per impianti sia di riscaldamento che di raffrescamento.

La bassa temperatura di alimentazione che viene utilizzata da TECEfloor permette di racchiudere più aspetti positivi all’interno di un solo sistema di riscaldamento e raffrescamento: elevate rese, ai livelli delle caldaie a condensazione e delle pompe di calore, innovazione tecnologica al pari dei più recenti sistemi di teleriscaldamento. Ma non solo: anche risparmio ed eco sensibilità, caratteristiche tipiche dei pannelli solari e dei termocamini. L’elevato comfort termico offerto dal moderno impianto a pannelli radianti è unico.

Il sistema universale a secco consente la realizzazione dell’impianto di riscaldamento in soli 3 cm di spessore ed è studiato per essere subito pronto per la posa senza ulteriori tempi di attesa per l’asciugatura dei massetti, riducendo i tempi di messa in opera.

TECEfloor

Il pannello è inoltre progettato per essere combinato con i più diversi tipi di rivestimento per pavimenti. L’elevata conducibilità termica della lamiera in alluminio incollata sull’intera superficie in polistirene, assicura un rapido tempo di reazione e una distribuzione ottimale del calore.

Ma ecco in sintesi alcune caratteristiche peculiari di TECEfloor:
– Altezza ridotta, spessore di 3 cm (più il rivestimento) ideale per le ristrutturazioni.
– Peso ridotto, consente la posa senza problemi di statica.
– Resa termica ottimale grazie al contatto diretto con parquet, piastrelle o altri rivestimenti.
– Elevate prestazioni con bassa temperatura dell’acqua di mandata.
– Miglior comfort abitativo grazie al breve tempo di reazione e alla veloce distribuzione del calore su tutta la superficie.
– Risparmio sulla bolletta energetica grazie alla temperatura ridotta dell’acqua.
– Niente umidità, muffa o danni al parquet causati da una non corretta asciugatura del massetto.

La possibilità di combinare i vari elementi tra di loro semplifica la progettazione facilitando la definizione dei materiali, garantendo un montaggio rapido e corretto di tutta la superficie radiante.

Il sistema universale a secco viene realizzato posizionando il tubo a serpentina sul pannello isolante. La curvatura del tubo avviene grazie a dei particolari pannelli di testa presagomati, posati ai lati dei pannelli di base. Successivamente sul pannello di base, viene incollato un pannello ripartitore di carico, in fibra di poliestere composto da tessuto-non-tessuto con all’interno scaglie di alluminio, resistente alla trazione e alla compressione.

Infine, viene posato il rivestimento scelto. Per la realizzazione a parete o soffitto, l’impianto viene coperto con un pannello in cartongesso ancorato direttamente a una struttura metallica.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento