Formazione obbligatoria

Sono state adottate la scorsa settimana dal CNI le Linee di indirizzo n. 4 in materia di formazione professionale degli ingegneri (ex circolare 772/2016 CNI, la quale reca l’approvazione in stesura definitiva). Tra le novità più rilevanti si allineano:
– Stop ai crediti a disposizione per la formazione a distanza.
Regolazione del numero di crediti formativi (CFP) in base ad attività, esoneri e tempistiche per la presentazione dei documenti agli Ordini di appartenenza.

Il Consiglio nazionale Ingegneri ha in questo senso definito regole e orientamenti per il sistema di aggiornamento della competenza professionale. Per una visione generale delle novità intercorse si consiglia di leggere l’articolo pubblicato sul nostro sito partner Ingegneri.cc.

Ingegneri: esonero formazione professionale obbligatoria

In questo contributo effettuiamo un rapido focus su un tema che assume molto rilevanza per gli ingegneri: ovverosia l’esonero dalla formazione professionale obbligatoria.

Nella circolare si afferma che per tutte le tipologie di esonero le istanze devono essere presentate entro il 31 gennaio dell’anno solare successivo a quello di inizio periodo esonero. Il periodo di esonero deve consistere in un numero intero di mesi ed esclude il giorno di fine periodo. Nella circostanza di esoneri che si estendono su due annualità consecutive i 2,5 CFP previsti per singolo mese saranno attribuiti solo per i mesi con un numero di giorni di esonero superiore a 15. Non risulta possibile chiedere la revoca di un esonero già concesso.

Leggi anche l’articolo Competenze professionali: il CNI fa chiarezza sugli ingegneri junior.

Esonero paternità e maternità

L’esonero per paternità/maternità può essere richiesto una sola volta per singolo figlio ed essere inferiore a 12 mesi. Tale esonero deve avere in ogni caso una durata multipla di mesi interi ed escludere il giorno di fine periodo (ad esempio: un esonero di 3 mesi che inizia 10 gennaio 16 terminerà il 9 aprile 2016 incluso). D’altro canto l’esonero per singolo figlio non è frazionabile in più periodi ad eccezione del caso di entrambi i genitori iscritti all’ALBO. In tal caso il periodo può essere frazionato una sola volta e i due periodi possono non essere continuativi.

Nel caso di adozione, l’esonero è concesso per massimo 12 mesi da svolgersi entro i primi due anni dalla data di adozione, indipendentemente dall’età del bambino.

Per le novità sul nuovo Codice Appalti per i professionisti tecnici leggi l’articolo Come cambia l’affidamento degli incarichi di progettazione (e non solo).

Con riferimento all’esonero concesso per malattia cronica grave o assistenza persone con malattia cronica grave, la concessione non ha una scadenza, e l’esonero si intende automaticamente rinnovato all’inizio di ogni anno fino a richiesta di revoca da parte del professionista. Il numero di crediti da dedurre ogni anno è indipendente dalla data di concessione dell’esonero. La procedura di rinnovo è gestita in automatico della piattaforma formativa del CNI. L’esonero viene concesso anche per l’assistenza al coniuge.

La richiesta di esonero per lavoro all’estero deve essere inoltrata alla fine del periodo di permanenza all’estero. Nel caso di esoneri che si estendono su due annualità consecutive devono essere presentate due istanze.

Regime forfetario dei professionisti tecnici dopo la Legge di Stabilità

Regime forfetario dei professionisti tecnici dopo la Legge di Stabilità

L. De Simone, 2016, Maggioli Editore

Il 2016 si apre con molte novità positive per chi si appresta ad iniziare una nuova attività e vuol ridurre al minimo gli obblighi amministrativi e, soprattutto, il peso del fisco. Le modifiche al regime forfetario rendono infatti questo sistema molto più conveniente...

9,90 € 8,91 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento