Semplificazioni: addio al DPS, ma restano gli obblighi per la privacy

Il dl Semplificazioni, attualmente in discussione al Senato, ha introdotto, a partire dal prossimo 31 marzo 2012, la soppressione dell’obbligo di redazione o aggiornamento del Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS), compreso quello “semplificato” e dell’autocertificazione sostitutiva dello stesso (per i soggetti che trattano dati personali non sensibili e come unici dati sensibili quelli relativi a stato di salute o di malattia dei propri dipendenti e collaboratori, anche a progetto, senza indicazione della  diagnosi e di adesione ad organizzazioni sindacali).

Inoltre  non prevede alcun obbligo di riportare nella Relazione sulla gestione degli amministratori, allegata al bilancio d’esercizio, il riferimento all’avvenuta redazione o aggiornamento di tali documenti.

Restano inalterati i restanti obblighi previsti dal Codice della Privacy, che rimangono pertanto in vigore (obbligo di adozione delle misure minime di sicurezza), vedi “Abrogazione del DPS: obblighi ancora vigenti in materia di privacy

Sulle novità in tema di privacy è in programma il prossimo 9 maggio 2012 ad Arezzo il  2° Privacy Day, evento-convegno organizzato da FederPrivacy per gli addetti ai lavori e tutti coloro che si interessano della protezione dei dati personali.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento