Riqualificazione patrimonio edilizio

Si è tenuta giovedì scorso a Milano la seconda tappa del RIGENERATOUR 2016, ciclo di incontri gratuiti sulla riqualificazione del patrimonio edilizio italiano organizzato da Maggioli Editore in collaborazione con SAIE – Building e Construction e con la “media partnership” di Edilio (il portale internet dedicato ai temi dell’edilizia e delle costruzioni).

La riqualificazione del patrimonio edilizio, centrale per l’odierna filiera, è stato il tema posto sotto la lente d’ingrandimento nel corso della giornata: e sarà l’argomento centrale durante il corso del ciclo di seminari gratuiti (10 le tappe previste, clicca qui per conoscere la sede più vicina a te). Il tema, declinato nei suoi aspetti energetici e strutturali, coinvolgerà l’edilizia residenziale, il patrimonio immobiliare pubblico e le soluzioni dedicate al contract. Un vero e proprio “Tour” italiano di convegni rivolti a ingegneri, architetti, geometri, tecnici della Pubblica Amministrazione, operatori del contract e imprese.

Nel seminario di Milano si sono alternati, di fronte alla platea di professionisti tecnici, grandi esperti a livello nazionale di riqualificazione energetica: Norbert Lantschner, esperto internazionale di sostenibilità, energia e clima e direttore scientifico del RIGENERATOUR 2016, che ha tenuto il suo speech intitolato “Comprendere l’oggi per costruire il domani”. “Chi costruisce oggi ha fiducia nel domani – spiega Lantschner -, tuttavia decisivo è quale futuro vogliamo? Con i nostri comportamenti di oggi mettiamo le basi di ciò che ci aspetterà domani, soprattutto come vivranno i nostri figli. Fuori dubbio i temi centrali dei prossimi decenni si concentrano sulle risorse energetiche e il cambiamento climatico. Le risposte che daremo nel settore strategico dell’edilizia definiranno il nostro benessere economico, sociale e ambientale. In altre parole, il futuro si costruisce oggi”.

RIGENERATOUR 2016: Milano
Istantanee dalla tappa del RIGENERATOUR di Milano (7 aprile)

Il “come” non è altro che il filo rosso dell’incontro svoltosi a Milano la scorsa settimana e di tutto il RIGENERATOUR 2016: “Il ruolo di noi tecnici – prosegue Lantschner – è quello di creare consapevolezza per i necessari cambiamenti, sia quelli climatici sia quelli energetici. Negare la responsabilità e non fare niente, possono diventare veramente pericoloso”.

Nel corso del seminario sono si sono susseguiti successivamente gli interventi di differenti ed autorevoli figure, tra professionisti tecnici ed accademici, nel campo dell’architettura e della riqualificazione energetica: dal Prof. Massimo Rossetti dello IUAV di Venezia, che ha incentrato il suo intervento sul tema della riqualificazione energetica degli edifici (“Opportunità e potenziale di settore”) al Prof. Matteo Gambaro (Politecnico di Milano) che ha invece definito la rigenerazione urbana come strumento per la costruzione delle città di domani, passando per il dott. Carlo Masenello (“L’anello di congiunzione tra comfort, salubrità e risparmio energetico”), l’Ing. Marco Bressan (“L’involucro in laterizio: una membrana performativa”), l’Ing. Gianluca Vinco (“Il consolidamento dei terreni e delle murature nel recupero del patrimonio edilizio”) e l’Arch. Paolo Fugazza (“La manutenzione sostenibile degli impianti di scarico”).

RIGENERATOUR 2016

Il primo appuntamento di RIGENERATOUR è stato a Padova. Il prossimo appuntamento del RIGENERATOUR 2016 si terrà a Cherasco (Cuneo) il prossimo 28 aprile. Per consultare tutte le informazioni fondamentali clicca qui.

Scarica qui le slide di tutti gli interventi dell’incontro di Milano:
Norbert Lantschner: Comprendere l’oggi per costruire il domani;
Prof. Massimo Rossetti: Riqualificazione energetica degli edifici: opportunità e potenziale di settore;
– Prof. Matteo Gambaro: Rigenerazione urbana come strumento per la costruzione delle città di domani;
dott. Carlo Masenello: L’anello di congiunzione tra comfort, salubrità e risparmio energetico;
– Ing. Marco Bressan: L’involucro in laterizio: una membrana performativa.
Arch. Paolo Fugazza: La manutenzione sostenibile degli impianti di scarico.

milano

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento