Marmorino 2.0 sarà la Mascotte di Carrara Marble Weeks

Il concorso bandito da CarraraFiere per dare a Carrara Marble Weeks edizione 2012 un simbolo che identifichi la manifestazione e che sarà stampato e riprodotto in tutte le sue possibili declinazioni, ha avuto un ottimo successo sia per il numero dei partecipanti sia per il livello qualitativo delle proposte.

Non era facile, perché il bando era molto preciso: i concorrenti dovevano proporre come mascotte una figura ludica e accattivante, bi-dimensionale, che prevedesse la declinazione del logo tenendo conto della necessità di prevedere il colore rosso che è elemento caratterizzante della manifestazione.

L’ha spuntata Arianna Loi, romana, classe 1983, proclamata vincitrice per Marmorino 2.0, un personaggio antropomorfo, una figura che potrebbe essere realizzata anche in marmo, dalla volumetria plastica, lo sguardo amichevole e un aspetto tecnologico e dinamico. (in allegato l’immagine di Marmorino).

L’autrice ha rispettato puntualmente la richiesta del bando di presenza del colore rosso perché Marmorino può essere declinato in due versioni: la prima prevede il logo di Carrara Marble Weeks riprodotto in bianco su una maglietta rossa, la seconda con il logo collocato sul busto.

“Ancora una volta abbiamo potuto verificare il livello di appeal che Carrara e il Marmo hanno verso i designer che hanno partecipato in gran numero e, soprattutto, con idee e proposte davvero interessanti. La scelta è caduta su “Marmorino 2.0” – ha detto il presidente di CarraraFiere Giorgio Bianchini annunciando i risultati del concorso – perché risponde a tutte le caratteristiche di semplicità di riproduzione e di facilità di utilizzo che ci aspettavamo. Vorrei sottolineare anche il buon livello delle proposte e in particolare – ha concluso Bianchini – di quelle che abbiamo segnalato con una menzione speciale perché avrebbero tutte le caratteristiche per essere utilizzate con ottimi risultati.”

Le menzioni speciali della giuria sono state attribuite a un carrarese, Francesco Morelli, per “OK il marmo è giusto” che esalta tutti gli elementi di comunicazione del marmo  e di Carrara Marble Weeks mentre Micol Maria Cantalupi (giovanissima grafica di Novate Milanese) è stata particolarmente apprezzata dalla giuria per “Dal marmo molte storie” che ha come protagonista una figura antropomorfa che propone il simbolo della manifestazione nelle più diverse collocazioni.

Il concorso era aperto alla partecipazione di studenti o giovani professionisti nati fra il 1° gennaio 1982 e il 31 dicembre 1992 e, considerato il livello della partecipazione, è evidente che la tradizione italiana ha un eccellente futuro.

Carrara Marble weeks 2012, evento che si svolgerà a partire dal 23 maggio e che non sarà solo di celebrazione del marmo e della sua cultura ma anche delle eccellenze di Carrara, è una manifestazione organizzata da CarraraFiere in collaborazione con il Comune di Carrara, Camera di Commercio, Cassa di Risparmio di Carrara e Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, Accademia di Belle Arti ed ERP, nell’ambito di Carrara Marmotec.

Da oggi, ai protagonisti di ieri, il marmo, l’arte, la cultura e le tradizioni di Carrara, si aggiunge Marmorino 2.0: sarà l’elemento identificativo della manifestazione e sarà fondamentale per segnare i percorsi che si articoleranno all’interno del centro storico di Carrara.

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento