Valvole termostatiche per la termoregolazione: 10 cose da sapere

Ne avevamo parlato non molto tempo fa: il costo per installare le valvole termostatiche in Italia può variare molto, oscillando fra i 70 e i 100 euro per ciascuna ma il costo medio nazionale (sempre per ciascuna valvola termostatica) corrisponde a 78 euro. Se prendiamo in considerazione un appartamento medio di 80 mq con 5 termosifoni, il costo medio totale si attesta intorno ai 390 euro.

Leggi Valvole termostatiche obbligatorie dall’inizio del 2017: leggi qui i prezzi in Italia

Visto che entro la fine del 2016 in Italia è previsto l’obbligo installazione valvole termostatiche obbligatorie in tutte le case, introdotto dalla direttiva europea 2012/27/Ue, e quindi dovremmo conoscere bene cosa sono e come si usano le Valvole termostatiche, vi indichiamo i tre consigli degli idrauici, dunque, ci sentiamo di dire, le tre cose più importanti per conoscere le valvole termostatiche.

La mancata installazione entro i termini previsti prevede delle sanzioni comprese tra 500 e 2.500 euro, a seconda delle disposizioni previste dalle varie Regioni.

 

I tre consigli degli idraulici

1. I numeri da 0 a 5 sulle valvole termostatiche. Per utilizzare al meglio le valvole termostatiche, i professionisti consigliano di regolare ogni singola valvola a proprio piacimento attraverso una scala graduata attorno alla manopola con numeri che solite mante  vanno da 0 a 5. I numeri non corrispondono con precisione a una temperatura, ma di solito si prende in considerazione che il 3 corrisponde a circa 20 gradi. L’indicazione però varia anche in base alla posizione del radiatore e della valvola, quindi gli idraulici suggeriscono di usare un normale termometro per trovare la giusta equivalenza tra il numero sulla valvola e la temperatura della stanza.

2. Non superate mai i 20°C (limite previsto dalla legge) per due motivi: non trovare una bolletta carissima, evitare sbalzi di temperatura eccessivi tra interno ed esterno.

3. Abbassare la temperatura durante le ore in cui la casa è disabitata o in cui non è necessario è un consiglio quasi scontato ma è sempre bene riportarlo quando si parla di riscaldamento… non dite che non vi siete mai dimenticati di spegnerlo di notte…

 

La contabilizzazione del calore negli edifici con riscaldamento centralizzato

La contabilizzazione del calore negli edifici con riscaldamento centralizzato

R. Colombo, F. Zerbetto, 2015, Maggioli Editore

Il decreto legislativo n° 102/2014, con il quale il Governo Italiano ha recepito la direttiva 2012/27/UE, ha reso obbligatoria la misurazione individuale del calore consumato negli edifici.

In particolare la contabilizzazione indiretta,...

26,00 € 23,40 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Ne approfittiamo per darvi 4 nostri consigli, sull’ obbligo installazione valvole termostatiche e sulle valvole termostatiche stesse, in risposta a 4 FAQ che ci sono arrivate in redazione.

 

La risposta alle 4 FAQ più importanti

1. È necessario installare una valvola termostatica per ogni radiatore?
Sì, le valvole termostatiche devono essere installate su tutti i radiatori presenti nell’abitazione. L’impianto di riscaldamento è un circuito chiuso, pertanto ogni componente influisce sul comportamento dell’altro. Un singolo radiatore senza valvola termostatica lavorerebbe in modo errato e non conforme rispetto agli altri con valvole termostatiche installate, avendo quindi ripercussioni negative sull’intero impianto condominiale.

2. Come si accendono le valvole termostatiche?
Sono un meccanismo autonomo. Se le teste termostatiche sono correttamente installate sulla relativa valvola, a sua volta connessa al radiatore, esse iniziano a lavorare semplicemente con l’accensione dell’impianto di riscaldamento. Non necessitano di alcuna fonte di alimentazione esterna.

3. Come si regolano le valvole termostatiche?
Sulla testa termostatica sono presenti dei numeri da 0 a 5 corrispondenti a determinati valori in °C. Per impostare la temperatura di riferimento per ogni stanza, basta ruotare la testa termostatica in corrispondenza del valore desiderato.

4. Corretta regolazione della temperatura ambiente
Ecco un semplice esempio di come sia possibile regolare la temperatura in casa (vedi schema allegato).
In cucina (solitamente l’ambiente con più apporti di calore gratuiti) ed in soggiorno max. 20°C.
In lavanderia e nei locali di passaggio 16-18 °C.
Nei bagni invece si può impostare una temperatura più piacevole, quindi più calda.

Clicca qui per altri sei consigli sulle valvole termostatiche?

 

La contabilizzazione del calore negli edifici con riscaldamento centralizzato

La contabilizzazione del calore negli edifici con riscaldamento centralizzato

R. Colombo, F. Zerbetto, 2015, Maggioli Editore

Il decreto legislativo n° 102/2014, con il quale il Governo Italiano ha recepito la direttiva 2012/27/UE, ha reso obbligatoria la misurazione individuale del calore consumato negli edifici.

In particolare la contabilizzazione indiretta,...

26,00 € 23,40 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

Dal web


Dal web

Gli Speciali

Scrivi un commento