Maggioli Editore


Ammortamento beni strumentali: come funziona

IS09AF2WF_Comp

Tra le agevolazioni che il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha messo in campo per professionisti e piccole e medie imprese, particolarmente interessante la parte dedicata alle agevolazioni per gli investimenti in nuovi beni strumentali.

Scarica la Guida del MISE contenente tutte le agevolazioni previste per professionisti e imprese.

Il Ministero ha raccolto tutte le agevolazioni in una Guida. Le agevolazioni sono suddivise in quattro aree di intervento:
- sostegno alla competitività,
- sostegno all’innovazione,
- efficienza energetica,
- internazionalizzazione.

E riguardano anche: Nuova Sabatini, Microcredito, Contratti di sviluppo, super ammortamento beni strumentali, Conto termico e Certificati Bianchi.

Per ognuna è riportata una scheda con beneficiari, entità del contributo, modalità di richiesta e relative scadenze.

 

Ammortamento investimenti in nuovi beni strumentali: cos’è

Di seguito tutte le cose che devi sapere.

Beneficiari: Tutte le società e gli enti titolari di reddito d’impresa e gli esercenti arti e professioni

In cosa consiste l’agevolazione? Riconoscimento di una maggiorazione della deduzione ai fini della determinazione dell’Ires e dell’Irpef

Entità: Maggiorazione del 40% del costo fiscalmente ammesso in deduzione a titolo di ammortamenti (o di canone di leasing). Per una spesa di 100 è possibile ammortizzare un valore di 140. Maggiorazione del 40% dei limiti per la deduzione delle quote di ammortamento con riferimento ai mezzi di trasporto a motore che non vengono utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’attività propria dell’impresa

Condizioni

1) Investimenti per tutti i beni strumentali nuovi acquistati tra il 15 ottobre 2015 ed il 31 dicembre 2016

2) Sono esclusi dal beneficio i beni materiali strumentali con coefficienti di ammortamento inferiori al 6,5 per cento, i fabbricati e le costruzioni, nonché alcuni beni di carattere particolare (condutture di acque minerali naturali, reti urbane di gas, elettricità e acqua, materiale rotabile ferroviario, aerei)

3) Le agevolazioni non possono essere utilizzate ai fini degli acconti dovuti per i periodi di imposta in corso al 31 dicembre 2015 e al 31 dicembre 2016

La detrazione fiscale del maggiore ammortamento avverrà in sede di dichiarazione dei redditi.


Articolo pubblicato il 23/03/2016 in PROFESSIONI
Tags

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Archivio

Ultimi Articoli


tutti gli articoli in primo piano della redazione di Ediltecnico.it

Video dal Web

Il Canale YouTube dei Progettisti seleziona i migliori video dalla rete: interviste, novità, prodotti e tecnologie per i Professionisti Tecnici

Con il cambio caldaia arriva il Bonus Mobili: la video analisi

News dal Network Tecnico




Colophon e ContattiPubblicità su questo sitoTermini e CondizioniElenco dei BloggerLink UtiliMappa del sito