Maggioli Editore


Gare pubbliche di ingegneria e architettura: il 2016 parte bene

Gare pubbliche di ingegneria e architettura

Gare pubbliche di ingegneria e architettura: i primi dati emersi in merito al 2016 parrebbero incoraggianti. Coerentemente con quanto già successo a gennaio 2016, l’asticella del valore messo a gara si orienta verso l’alto: 133,9 milioni di euro, +70,7% sul primo bimestre 2015, e questo in particolare grazie all’ottimo risultato del mese di febbraio: 83,2 milioni di euro, con una crescita del 66,3% su febbraio 2015.

Gare pubbliche di ingegneria e architettura: i dati OICE

Sono i dati che affiorano dall’aggiornamento fornito lo scorso 29 febbraio dall’Osservatorio Oice-Informatel: le gare rilevate sono state 352 (di cui 47 sopra soglia), per un importo complessivo di 83,2 milioni di euro (75,0 sopra soglia). Rispetto a febbraio 2015 il numero dei bandi cresce del 30,4% (+62,1% sopra soglia e +26,6% sotto soglia) e il loro valore sale del 66,3% (+81,3% sopra soglia e -5,8% sotto soglia). Da segnalare che il risultato è dovuto in gran parte alla pubblicazione di un bando con 29 gare per verifiche sismiche ai manufatti pubblicato da R.F.I. spa con un valore complessivo di quasi 60,4 milioni di euro.

Anche il numero delle gare italiane pubblicate sulla gazzetta comunitaria, passato dalle 27 unità del primo bimestre 2015 alle 63 del mese appena trascorso, mostra chiari segni di crescita (+ 28,6%). Nell’insieme degli paesi dell’Unione Europea la domanda di servizi di ingegneria e architettura presenta, nello stesso mese, una tendenza alla crescita maggiore: +45,4%; mentre l’incidenza del nostro Paese continua ad attestarsi su un modesto 2,2%, un dato di gran lunga inferiore rispetto a quello di paesi di paragonabile rilevanza economica: Francia 33,6%, Germania 20,3%, Polonia 8,7%, Gran Bretagna 6,1%.

Nel primo bimestre 2016 l’andamento del valore delle gare miste, cioè di progettazione e costruzione insieme (appalti integrati, project financing, concessioni di realizzazione e gestione), risulta in crescita: 1.093 milioni di euro, con una crescita del 117,4% rispetto al primo bimestre del 2015, mentre il numero, 140 gare, cala del 25,1%. Il valore dei servizi di ingegneria e architettura compreso nei bandi per appalti integrati è stato di 16,2 milioni di euro, +54,8% rispetto al 2015.

Analisi dei dati: un bilancio in chiaroscuro

“Per il terzo mese consecutivo, a partire da dicembre, il mercato mostra una forte crescita – afferma Gabriele Scicolone, nuovo Presidente OICE –, siamo cauti nella lettura di tali dati, apparentemente molto positivi, poiché la crescita è ancora alimentata da bandi per assistenze o analisi e indagini di importo molto rilevante; sono tuttavia ancora insufficienti le gare per servizi di ingegneria e architettura per la realizzazione di infrastrutture, che sarebbero il vero motore di una solida ripresa economica. Preoccupano invece, sul piano della concorrenza e del mercato alcune disposizioni del nuovo codice dei contratti pubblici (Nuovo Codice Appalti, ndr) approvato preliminarmente dal Consiglio dei Ministri e in particolare l’innalzamento da 100mila a 209mila della fascia di affidamenti con procedura negoziata e “invito a cinque” che oggi copre quasi il 90% del numero delle procedure, con evidente “rischio-concorrenza” tale da rendere meno trasparenti non solo il mercato sotto soglia, ma anche parte di quello sopra soglia”.

Leggi anche l’articolo Nuovo Codice Appalti, Cantone dice obiettivo raggiunto.

“Molto spazio è infine lasciato all’ANAC – prosegue Scicolone – e questo è un dato sicuramente positivo, sia per la disciplina della qualificazione delle stazioni appaltanti, sia per le commissioni di gara, e per la sostituzione delle attuali norme del d.P.R. 207/2010 relative ai servizi di ingegneria, con linee guida generali, cui si aggiungeranno contratti-tipo e bandi-tipo che dovranno rendere più chiara e semplice l’azione amministrativa. C’è molto da fare quindi, bene e in tempi rapidi e l’OICE è pronta a fornire il proprio contributo di esperienza nell’interesse pubblico perché da nuove regole ben fatte possa derivare anche la ripresa ed il rilancio del settore che tutti auspicano”.

8891614438 Gare pubbliche di ingegneria e architettura: il 2016 parte bene

Gli onorari professionali per le opere pubbliche


Carlo Lanza , 2016, Maggioli Editore

Dopo  l’abrogazione  delle  tariffe  professionali  dettata  dai  provvedimenti  del  2012  (Decreto  Legge n. 1/2012 e Legge di conversione n. 27/2012), il quadro normativo, relativo alla determinazione dei pa- rametri da...


29,00 € 26,10 € Acquista

su www.maggiolieditore.it


8891613066 Gare pubbliche di ingegneria e architettura: il 2016 parte bene

Capitolato speciale d’appalto per opere di miglioramento sismico


Andrea Bassi , 2015, Maggioli Editore

Il capitolato speciale d’appalto per interventi di miglioramento sismico ha l’obiettivo di mettere a disposizione dei progettisti uno strumento specifico di natura tecnico contrattuale per una tipologia d’intervento sempre più richiesto.
Il capitolato risponde al...


19,00 € 17,10 € Acquista

su www.maggiolieditore.it



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Archivio

Ultimi Articoli


tutti gli articoli in primo piano della redazione di Ediltecnico.it

Video dal Web

Il Canale YouTube dei Progettisti seleziona i migliori video dalla rete: interviste, novità, prodotti e tecnologie per i Professionisti Tecnici

Bonus fiscali per i condomini minimi: OK anche senza Codice Fiscale

News dal Network Tecnico




Colophon e ContattiPubblicità su questo sitoTermini e CondizioniElenco dei BloggerLink UtiliMappa del sito